25 Aprile 2024
Curiosità

Di quanta acqua siamo fatti? Il riassunto in breve

Non tutti lo sanno, ma il corpo umano è caratterizzato soprattutto dalla presenza di acqua. Stiamo parlando di una percentuale abbastanza evidente, che va a confermare che senza l’acqua gli essere viventi non potrebbero proprio vivere. Scientificamente il nostro organismo ha bisogno di ricevere sempre più acqua. Infatti, è consigliato bere acqua più volte al giorno. Questo perché è fondamentale mantenere la percentuale di acqua di cui  ogni giorno il nostro corpo deve essere composto. Ci sono dei numeri da tenere a mente e che rivelano appunto di quanta acqua siamo fatti.

Di quanta acqua è fatta una persona?

Quanta acqua è presente nel corpo umano? Ebbene la percentuale è in media del 70%. Come avrete notato, appunto, è un’alta percentuale che ci fa dire che il nostro corpo è composto soprattutto da acqua. Ma attenzione ci possono essere delle variazioni, non sempre la percentuale è ferma al 70%. Infatti, può variare tra il 55% e il 75%. Da cosa dipende la quantità di acqua presente nel nostro corpo? Bisogna tenere a mente il proprio peso, in quanto quando si è ad esempio in sovrappeso la percentuale risulta di meno. Dipende anche dall’età: si parte dal neonato al 75% all’anziano al 55%. Più l’età aumenta e più la percentuale diminuisce.

Un altro fattore che va tenuto in considerazione è che gli uomini, rispetto alle donne, hanno più massa magra e quindi una percentuale di acqua più alta. La quantità di acqua nel corpo dipende anche dal proprio stile di vita, dall’ambiente in si vive, dall’alimentazione e da quanta e come si pratica l’attività sportiva.

Dove si trova l’acqua nel corpo umano?

Una domanda lecita: come è distribuita l’acqua nel nostro corpo. Un’alta percentuale si trova nei muscoli e negli organi interne. Una piccola parte nel tessuto adiposo e, infine, circa un 3% nello scheletro. Va considerato che l’acqua è divisa tra plasma sanguigno e liquido transcellulare, in modo da formano il liquido cerebrospinale, pleurico, sinoviale, peritoneale e oculare. Un’altra parte dell’acqua forma il liquido interstiziale, compreso quello linfatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *