24 Maggio 2024
Film e Serie TV

Invito a un assassino, spiegazione del finale: com’è morta Olivia

Dal 6 ottobre 2023 è disponibile su Netflix Invito a un assassino. Si tratta di un nuovo film messicano basato sull’omonimo romanzo di Carmen Posadas. Di genere commedia e giallo, porta lo spettatore a riflettere. Diretta da José Manuel Cravioto, la pellicola vede al centro della scena Agatha, la quale viene chiamata a indagare sull’omicidio della sorellastra Olivia. La sua morte cambia per sempre la sua vita e la porta a iniziare delle indagini ricche di colpi di scena. Agatha deve scoprire sela morte della sua sorellastra è stata causata da un incidente oppure da un piano di vendetta. Vediamo ora insieme la verità sulla morte di Olivia e come finisce il film.

Invito a un assassino: la trama del film

La trama di Invito a un assassino inizia con Olivia Uriarte (Maribel Verdù), un’eccentrica miliardaria che invia un misterioso invito alla sua sorellastra Agatha (Regina Blandón) e a un gruppo di vecchi amici per un fine settimana nella sua villa. Una volta riuniti tutti, li porta in mare a bordo di uno yacht. Qui Olivia affronta i suoi ospiti ricordando a ognuno di loro le passate cause legali e avverte che forse uno di loro non tornerà più sulla terraferma. Infatti, crede che verrà ucciso uno dei presenti. All’alba avvertono tutti un forte rumore e quando si recano sul ponte scoprono che Olivia è morta.

I principali sospettati sono i protagonisti di Invito a un assassino, ovvero Carlos (l’ex marito, da cui si è separato dopo la morte della figlia adottiva Elisa), Sonia (l’ex amica), Cary (un attore in declino ed ex fidanzato), Doña Cristina (la governante), Naram (l’insegnante di yoga e fidanzato di Sonia) e Figue (il dottore). Sebbene siano tutti sconvolti dalla morte di Olivia, cercano di tornare alla propria vita. Ma ecco che la polizia ordina loro di restare nella villa della donna fino a quando non verrà scelto chi svolgerà le indagini. Intanto, Agatha cerca di scoprire la verità, facendosi aiutare da un ufficiale di polizia principiante, Iris.

Come finisce Invito a un assassino: qual è il piano di Naram (Ramiro)

Verso il finale di Invito a un assassino, Agatha sta indagando sulla morte della sua sorellastra, interrogando le persone presenti e analizzando la scena del crimine, oltre che tutti i segnali lasciati dalla vittima. A un certo punto, la protagonista capisce che Olivia ha lasciato degli indizi, in modo che qualcuno avrebbe risolto questo mistero. Così, Agatha comprende che sapeva che sarebbe morta e decide di fare di tutto pur di rispettare l’ultima volontà della sorella. Esce fuori che Naram aveva un legame con Olivia e che in realtà si chiama Ramiro Godoy. Quest’ultimo è il fratello della madre biologica di Elisa!

Credeva che la nipote, figlia adottiva di Olivia e Carlos, fosse morta durante il parto di sua sorella Renata. Invece ha poi scoperto che era viva e che viveva con Olivia. Ramiro sapeva che sua sorella era rimasta vittima di un’organizzazione di Carlos, il quale spesso portava via i bambini dalle loro madri, dicendo a quest’ultime che erano morti durante il parto. In realtà, li consegnava a coppie ricche in cerca di adozione. Renata si era suicidata per il dolore, inconsapevole che sua figlia è in realtà era viva. Due anni dopo Elisa è morta e la notizia è apparsa su tutti i giornali. In quel momento Ramiro ha capito tutto e ha cercato così di avvicinarsi a Olivia per scoprire la verità.

Per arrivare a lei si è servito di Sonia, con cui aveva un obiettivo in comune: distruggere Olivia. Quest’ultima, però, ha dimostrato a Ramiro di essere una persona buona quando ha scoperto cos’è accaduto a Renato, tanto che ha promesso di renderle giustizia.

Invito a un assassino: chi ha ucciso Olivia? Si è suicidata

Nel finale di Invito a un assassino si scopre che la persona che ha tentato di sparare a Ramiro, quando è stata uccisa Olivia, è stata la signora Cristina, la governante di Carlos. Quest’ultima aveva riconosciuto l’uomo e ha tentato di ucciderlo, con la complicità di Carlos. Olivia aveva scoperto di avere un cancro terminale ed era decisa a compiere la sua ultima missione: fare giustizia per i bambini come Elisa e i loro genitori. Ha dato la vita per quello. Infatti, Agatha ha capito che Olivia si è suicidata, perché sapeva che così la polizia avrebbe indagato e scoperto finalmente cosa fa il suo ex marito Carlos. Su sua istruzione Gustavo aveva fatto saltare la linea dei cellulari, così che Carlos non avesse modo di contattare il governatore e il suo staff. Agatha ha scoperto tutto in tempo, portando a termine la missione di Olivia.

Invito a un assassino: spiegazione del finale

Invito a un assassino finisce con Carlos e Cristina che cercano di fuggire, ora che la verità è uscita fuori. Agatha riesce a fermare la loro fuga e tutti ottengono una risposta al loro coinvolgimento nell’ultima missione di Olivia. Allo stesso tempo, Ramiro ottiene giustizia per la sorella. Nelle scene finali, Agatha scopre che il dottor Figue sapeva del cancro di Olivia e l’ha aiutata a suicidarsi, somministrandole una dose mortale di morfina, per alleviare i dolori. Così ha ricambiato un favore che gli aveva fatto anni fa. La protagonista decide di non rivelare a nessuno questo dettaglio. Oltre ciò, Agatha eredita tutta l’intera ricchezza della sorella e continua a risolvere dei casi con Iris.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *