25 Aprile 2024
Film e Serie TVStorie vere

Ted Bundy – Fascino criminale: trama, cast, storia vera e finale

Ted Bundy – Fascino criminale è un film diretto da Joe Berlinguer del 2019. Tra i protagonisti troviamo volti noti come Zac Efron, Lily Collins, Kaya Scodelario e John Malkovich. Si tratta dell’adattamento cinematografico dell’autobiografia The Phantom Prince: My Life With Ted Bundy di Elizabeth Kendall. Quest’ultima è stata la fidanzata di Ted Bundy, un serial killer statunitense che ha commesso vari omicidi negli anni ’70.

Ted Bundy – Fascino criminale trama: di cosa parla il film

La trama di Ted Bundy – Fascino criminale vede protagonista Liz, la quale si innamora dell’affascinante Ted. Iniziano una relazione, ma ben presto si scopre che lui è uno dei peggiori criminali della storia americana, autore di più di 30 omicidi. Siamo nel 1969 a Seattle e Ted Bundy incontra per la prima volta Liz Kendall, una studentessa universitaria e madre single. Inizia tra loro una frequentazione, mentre lui aiuta la ragazza a crescere la sua figlia, Molly. Si arriva all’anno 1974 e in tutto lo stato di Washington e in Oregon si parla della scomparsa di molte giovani donne.

Un uomo che ha le somiglianze di Ted viene notato da varie persone mentre chiede a due ragazze, prima a una e poi all’altra, di aiutarlo a caricare una barca a vela su una Volkswagen Maggiolino. Entrambi, poco dopo, risultano scomparse nel nulla. Viene rilasciato uno schizzo del criminale e Ted viene arrestato nel 1975. Ed ecco che Carol DaRonch riconosce Ted tra vari sospettati, tanto che dichiara di essere stata da lui rapita e minacciata di morte. L’uomo viene poi rilasciato su cauzione e torna a casa da Liz, la quale è sconvolta per quanto sta accadendo.


Dove vedere Ted Bundy – Fascino criminale?

Il film è disponibile in streaming con abbonamento su NOW TV e a noleggio/acquisto su YouTube, Google Play Film e Prime Video. Va in onda in televisione nella prima serata del 30 luglio 2023 su Rai 4.


Ted Bundy – Fascino criminale: Liz lascia Ted

la storia vera di ted bundy - fascino criminale
Notorious Pictures

Ted racconta a Liz di essere stato incastrato. Inizia, però, il processo di prova, durante il quale viene dichiarato colpevole di rapimento e condannato a 15 anni di prigione nello stato dello Utah. Passa qualche settimana e le autorità del Colorado accusano Ted della morte di Caryn Campbell. Così nel 1977 viene trasferito ad Aspen. Liz non riesce a credere che l’uomo che ama sia davvero un criminale. Ma quanto accade la porta dentro un tunnel, sviluppando problemi di alcolismo. Ted decide, intanto, di essere l’avvocato di se stesso e così, durante una causa, riesce a stare in tribunale senza le manette.

Ebbene proprio da qui Ted fugge saltando da una finestra e dirigendosi tra le montagne. Dopo sei giorni, l’uomo viene catturato. Nel corso del film Ted Bundy – Fascino criminale, Liz fa visita al fidanzato in prigione e mette fine alla loro relazione. Ma ecco che Ted fugge di nuovo e poco dopo vengono trovate morte due donne in una casa di sorellanza in Florida. Ted viene nuovamente arrestato e tenta di mettersi in contatto con Liz, che ormai l’ha abbandonato. Addirittura alcune donne restano affascinate dalla storia di Ted, tanto che dichiarano di amarlo.

Ted riceve la visita di una sua vecchia amica, Carole Ann Boone. Quest’ultima ritiene che sia innocente e per stare vicino a lui si trasferisce in Florida. Nel frattempo, prima del processo, viene messo in atto un patteggiamento in cui lui deve dichiararsi colpevole degli omicidi di Lisa Levy, Margaret Bowman e Kimberly Leach. Può ottenere così una condanna di 75 anni, anziché la pena di morte. Ma Ted si rifiuta di farlo. Intanto, Ted e Carol si avvicinano sempre di più e tra loro inizia una relazione. Lui, però, continua a pensare a Liz, la quale segue il processo attraverso la televisione. Successivamente, Ted chiede a Carole di sposarlo durante il processo.

Come finisce Ted Bundy – Fascino criminale: la spiegazione del finale

Verso il finale di Ted Bundy – Fascino criminale, in tribunale arrivano delle prove incriminanti e in poche ore la giuria condanna l’uomo degli omicidi Levy e Bowman, di tre tentati omicidi e di furto con scasso. Non solo, il giudice di prova Edward Cowart chiede anche la pena di morte su sedia elettrica. Prima di conoscere il verdetto, Carole Anne confessa a Ted di essere incinta. Avviene un salto temporale di 10 anni e Liz riceve una lettera da Bundy. Si reca a visitarlo e gli chiede la verità. Ted continua a negare di essere il colpevole degli omicidi.

Ma durante questo incontro, Liz mostra a Ted la fotografia di una scene del crimine, dove una donna è stata decapitata. Finalmente, l’uomo confessa di aver ucciso questa donna. Liz va via fortemente sconvolta. Incontra sua figlia, ormai adolescente, con il fidanzato. Ted Bundy – Fascino criminale finisce con un filmato d’archivio in cui scopriamo che Ted è stato giustiziato nel 1989 a 42 anni. L’uomo aveva confessato di aver compiuto oltre 30 omicidi, prima di morire. Le sue ceneri sono state gettate lungo la Catena delle Cascate, luogo dove aveva lasciato i resti di molte delle sue vittime.

Ted Bundy – Fascino criminale: la vera storia del serial killer

Ted Bundy – Fascino criminale è un film che racconta la storia vera di un serial killer entrato nella storia degli Stati Uniti. Nato nel 1946, il vero Ted Bundy è cresciuto in casa dei nonni da una ragazza madre, che lui credeva fosse la sorella maggiore. Nel 1969 ha scoperto che quella era sua madre e questo rappresenta l’anno da cui prende inizio il film. Quando è venuto a conoscenza di questa verità, Ted è caduto in depressione. Era laureato in psicologia ed è sempre apparso come una persona simpatica e intelligente. Non solo, il serial killer ha svolto anche lavori di volontariato, mostrandosi sempre molto disponibile con tutti.

Ma dietro questa faccia d’angelo si nascondeva un vero serial killer. In particolare, sentiva il bisogno di eliminare la vergogna che provava per le sue origini. Gli omicidi pare abbiano preso inizio quando una studentessa, Stephanie Brooks, l’ha lasciato dopo una lunga relazione. Infatti, secondo molti, le vittime di Ted Bundy somigliavano quasi tutte a questa ragazza, ovvero avevano capelli scuri e lunghi. La prima vittima del serial killer pare sia stata una ragazza di 18 anni, la quale dopo un’aggressione e uno stupro è riuscita a salvarsi. Dopo di che, è scomparsa la 21enne Lynda Ann Healy e altre tre ragazze.

Le autorità hanno iniziato ad avere dei sospetti quando è sparita anche la 18enne Georgann Hawikins. A questo punto, nella vita reale, sono iniziate le indagini, che hanno portato a scoprire che il serial killer attirava le vittime con il suo fascino e chiedeva loro aiuto per qualcosa. A identificare Ted Bundy è stata una ragazza, Jacine Graham, la quale si è recata in commissariato dopo aver subito un’aggressione. Da questo momento è iniziato il processo contro di lui, durante il quale ha continuato a uccidere. Alla fine pare che Ted abbia confessato di aver ucciso 36 donne, ma si pensa che il numero fosse molte più alto.

Il processo è stato da lui affrontato con arroganza ed è diventato un caso mediatico. Addirittura Ted Bundy è riuscito a conquistare delle fan, che lo ritenevano innocente. Ma in tribunale quel fascino cadeva, tanto che è stato condannato a morte. Precisamente Ted Bundy è stato giustiziato nel 1989.

Ted Bundy – Fascino criminale: chi ha scritto il libro

la storia vera di ted bundy - fascino criminale
Notorious Pictures

Il film si basa sul libro autobiografico The Phantom Prince: my life with Ted Bundy. L’autrice è stato scritto dalla compagna di Ted, Elizabeth “Liz” Kendall, interpretata nella pellicola da Lily Collins. Quest’ultima era una mamma di 24 anni quando ha conosciuto il serial killer nel 1969, in un bar a Seattle. Nel libro, Liz parla dei loro appuntamenti, del primo incontro e degli strani atteggiamenti di Ted. Non solo, ripercorre anche i momenti in cui ha avuto dei dubbi sulla colpevolezza dell’uomo.

Il cast del film Ted Bundy – Fascino criminale

  • Zac Efron è Ted Bundy
  • Lily Collins è Liz Kendall
  • Kaya Scodelario è Carole Ann Boone
  • John Malkovich è il giudice Edward D. Cowart
  • Jeffrey Donovan è John O’Connell
  • Haley Joel Osment è Jerry Thompson
  • Angela Sarafyan è Joanna
  • Jim Parsons è Larry Simpson
  • Dylan Baker è David Yocom
  • Grace Victoria Cox è Carol DaRonch
  • Brian Geraghty è Dan Dowd
  • Terry Kinney è il detective Mike Fisher
  • James Hetfield è l’agente Bob Hayward
  • Ken Strunk è il giudice George Lohr
  • Kevin McClatchy è lo sceriffo Ken Kastaris
  • Forba Sheperd è Louise Bundy
  • Morgan Pyle è Molly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *