23 Aprile 2024
Film e Serie TV

The Beautiful Game: la storia vera e spiegazione del finale del film

Dal 29 marzo 2024 è disponibile su Netflix The Beautiful Game. Il film racconta le vicende di una squadra di calciatori inglesi senzatetto che giunge a Roma per giocare il torneo annuale, la Homeless World Cup. La pellicola è diretta da Thea Sharrock e scritto da Frank Cottrell-Boyce. Nel cast è presente tra i vari attori anche Valeria Golino. Protagonista è l’allenatore Mal, che guida la squadra di calcio in questo viaggio da Londra e Roma. All’ultimo secondo decide di portare anche l’attaccante Vinny. Il film è tratto da una storia vera? Vediamo insieme cosa c’è da sapere e come finisce.

The Beautiful Game su Netflix: è una storia vera?

The Beautiful Game su Netflix vede protagonisti l’attore inglese Bill Nighy e l’attore giamaicano-britannico Michael Ward. Il film è ispirato alla Homeless World Cup. Si tratta del vero torneo internazionale di calcio che vede sfidarsi delle squadre di senzatetto. La storia è incentrata sul racconto della vita di un giovane talento che ha avuto un passato difficile. Tale competizione è nata nel 2003 e nel 2005 è stata vinta dalla squadra italiana. Ogni anno si svolge in diverse città del mondo e nel 2009 è stata ospitata da Milano.

In realtà, il film ha una trama immaginaria, che comunque si basa su un torneo che davvero esiste e che ha riunito centinaia di persone. La pellicola ha come scopo quello di portare lo spettatore a capire le percezioni di un senzatetto e delle persone in recupero. I cineasti hanno scelto un reale cast di questa Coppa del mondo per senzatetto, che gioca nella squadra americana. Tra questi c’è Lisa Wrightsman, la quale ha allenato la squadra americana negli Stati Uniti.

The Beautiful Game: riassunto della trama

Il film The Beautiful Game parla di seconde opportunità e di riscatto, con il sostegno della Homeless World Cup. Inizia tutto con Mal, il quale è l’allenatore di una squadra di calciatori senzatetto inglesi. Decide di portarla a Roma per partecipare a questa Coppa e tra i convocati sceglie Vinny. Quest’ultimo è un giovane attaccante talentuoso che potrebbe aiutare la squadra a vincere il titolo. Il ragazzo ha un passato difficile, che non riesce a togliersi di dosso. Nel corso del film, si apprende una lezione da Vinny: la Homeless World Cup rappresenta più di un semplice torneo di calcio. Inizialmente rifiuta di prendere parte alla squadra, ma poi per amore di sua figlia cambia idea.

Come finisce The Beautiful Game: perché Mal tiene tanto a Vinny?

su cosa si basa il film the beautiful game
Netflix

Verso il finale di The Beautiful Game, grazie a Vinny, la squadra riesce a battere il Giappone e arriva in semifinale. Intanto, Nathan comprende l’insegnamento di Vinny sulle droghe e decide di smettere di assumere il metadone e di tornare nel Regno Unito per guarire. Anche Aldar, per motivi politici, decide di non giocare contro l’Italia in semifinale. Quando, però, vede la sua squadra in difficoltà sceglie di entrare in campo. La partita finisce con un pareggio. Mal è preoccupato e, infatti, alla fine è la squadra italiana a vincere. L’Inghilterra nei playoff raggiunge il terzo posto.

Vinny è deluso dal risultato, mentre Mal è orgoglioso della sua squadra. Il giovane calciatore scopre poi che sua figlia ha parlato a scuola del suo impegno nella Coppa per i calciatori senzatetto e va in tilt. Rivela di essere stato un giocatore professionista della West Ham e poi si rifugia su una roccia isolata. Si scopre che Mal aveva conosciuto Vinny diversi anni fa, quando quest’ultimo aveva 12 anni e un potenziale per diventare un grande calciatore. Ma la West Ham l’ha poi abbandonato e non è mai riuscito a rimettere insieme i pezzi della sua vita.

Nel finale di The Beautiful Game, Mal confessa di sentirsi in colpa per quanto accaduto a Vinny e ha ora deciso di fare ammenda. Mentre Mal porta la squadra a lanciare una moneta nella Fontana di Trevi, Vinny si sveglia e attravera la città per giocare la partita dei playoff contro gli Stati Uniti. Arriva in tempo, ma viene scambiato per un fan e la guarda non lo fa entrare. Così Vinny si ritrova a guardare la partita sullo schermo fuori. Ebbene la squadra vince anche senza di lui.

The Beautiful Game: spiegazione finale di Vinny

come finisce the beautiful game film
Netflix

Vinny viene avvicinato da Suor Protasia, la quale gli propone di entrare nella sua squadra sudafricana per la finale. Inizialmente il protagonista vuole dire di no, ma poi cede a questa seconda possibilità. Mal e il resto della squadra, quando lo vedono prendere posto in campo, cercano di dargli il supporto necessaria. Ed ecco che con Vinny in squadra, il Sudafrica vince la Coppa del Mondo per senzatetto. Durante le celebrazioni, Mal consegna al calciatore la sua medaglia del terzo posto.

The Beautiful Game finisce con un salto temporale di un anno. Vinny sta allenando la nuova squadra che deve rappresentare l’Inghilterra nella Homeless World Cup. A questo punto, il protagonista ammette che la possibilità che Mal gli ha dato gli ha insegnato cosa significa il lavoro di squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *