19 Maggio 2024
Letteratura

Chi era William Shakespeare riassunto: vita, figli, moglie e opere

Chi era William Shakespeare? Stiamo parlando del drammaturgo poeta inglese, definito il più grande scrittore inglese e il più importante drammaturgo della cultura occidentale. Soprannominato il Bardo dell’Avon o solo Il Bardo o il Cigno dell’Avon, è lo scrittore che viene più citato nella storia della letteratura inglese. La maggior parte dei suoi lavori sono stati svolti tra gli anni 1588 e 1613. Sebbene avesse già una certa popolarità da vivo, Shakespeare dopo la sua morte fu esaltato e celebrato da vari personaggi negli anni. In quanto non ci sono molti documenti che riguardano la sua vita privata, nel tempo sono nate varie teorie sulla sua sessualità, sul suo credo religioso e sul suo aspetto fisico.

Cosa c’è da sapere su William Shakespeare riassunto

  • Qual è l’opera più famosa di William Shakespeare? Le più celebri sono: Romeo e Giulietta (1594–96), Amleto (1599–1601), Otello (1603–04), Re Lear (1605–06), Macbeth (1606–07), Antonio e Cleopatra (1606–07), Sogno di una notte di mezza estate (1595–96), Il mercante di Venezia (1596–97).
  • Cosa insegna Shakespeare? Lo scopo di questo scrittore è quello di portare i lettori e anche i suoi stessi personaggi ad affrontare le proprie paure, i problemi, la disperazione, la felicità e l’allegria che teniamo dentro. Per arrivare a questo porta a fare un viaggio dentro se stessi, arrivando a decidere il nostro destino. Da parte sua non ci sono giudizi od opinioni.
  • In cosa credeva Shakespeare? Il suo pensiero è la follia può diventare saggezza e viceversa.
  • Quando è nato? Tenendo conto che la sua data di battesimo a Stratford-upon-Avon corrisponde al 26 aprile 1564 e che all’epoca veniva eseguito tre giorni dopo, lo scrittore inglese dovrebbe essere nato il 23 aprile 1564.
  • Quanti fratelli aveva Shakespeare? William è il terzo di otto figli.
  • Come si chiama la moglie di Sheakespeare? Anne Hathaway. L’ha sposata a 18 anni a Stratford il 27 novembre 1582. Lei aveva otto anni in più.
  • Quanti figli ha avuto? Tre: Susannah e i gemelli Hamnet e Judith.
  • In quale università si è laureato? Non risulta nessuna sua formazione universitaria.

William Shakespeare riassunto: la vita in breve

Dopo aver visto le cose più importanti da sapere sullo scrittore inglese più conosciuto, ecco la sua vita in breve. William è nato dal matrimonio di John Shakespeare e Mary Arden. Quest’ultima è figlia di un ricco agricoltore, Robert Arden, che le ha donato la sua tenuta e il raccolto della sua terra. John nel 1558 è entrato a far parte della politica, arrivando anche a ottenere il massimo riconoscimento cittadino, ricoprendo la carica più importante a Stratford-upon-Avon come balivo. John si è ritrovato ostacolato dai debiti, tanto che ha iniziato ad avere problemi economici, che l’hanno portato a dire addio alla carriera politica e ad alcuni possedimenti.

Si pensa che William abbia lavorato come apprendista nel negozio di guantaio e conciatore del padre. Infatti, lo scrittore ha fatto più volte riferimento a diversi tipi di pelle, dimostrando di avere una certa conoscenza in questo settore. Tra matrimonio e figli, è comparso finalmente sulla scena letteraria inglese. Ma poiché non vi sono documenti sulla sua vita, il periodo che va dal 1585 e il 1592 è stato chiamato dagli studiosi ‘gli anni perduti‘. Nel tentativo di cercare la verità su questo arco di tempo sono nate varie supposizioni e teorie.

Ci sono, però, dei documenti del 1592 che parlano dell’ascesa di Shakespeare nei teatri. Tanti colleghi hanno dimostrato di essere gelosi del suo operato e tra questi anche Robert Greene. A causa dell’epidemia di peste, tra il 1593 e il 1594, i teatri sono rimasti chiusi e così lo scrittore inglese si è dedicato alla pubblicazione di due poemetti: Venere e Adone e Il ratto di Lucrezia. Il primo ha conquistato un enorme successo all’epoca.

William Shakespeare: il ritorno a teatro e la morte del figlio

Terminata l’epidemia della pesta a Londra, i teatri hanno riaperto le loro porte. Lo scrittore inglese ha avuto modo così di unirsi alla compagnia teatrale The Lord Chamberlain’s Men (servi del Lord Ciambellano), nella quale erano presenti anche Richard Burbage e William Kempe.

Purtroppo nel 1596 il suo unico figlio maschio di William è morto. Nello stesso anno, grazie al successo ottenuto dal figlio, John Shakespeare è riuscito a conquistare il diritto di fregiarsi di uno stemma e del titolo di gentleman per se stesso e i suoi discendenti. L’anno dopo, William ha acquistato quella che era la più grande casa di Stratford. Questo dettaglio oggi ci conferma che i guadagni ottenuti dallo scrittore erano notevoli. L’anno seguente, però, ha deciso di trasferirsi nella diocesi St. Helen’s Bishopsgate. Sempre nell’anno 1958, ha preso parte alla rappresentazione di Every Man in his Humour di Ben Jonson, come attore, vestendo i panni di Kno’quell.

William è diventato anche azionista dei The Lord Chamberlain’s Men, acquisendo circa il 10% e ricoprendo i ruoli di amministratore, drammaturgo e attore.

Riassunto Shakespeare: quando è morto e l’eredità

Prima di morire, William si è ritrovato solo con la sorella Joan. Dopo aver acquistato una casa a Londra e dal 1613 pare non abbia realizzato più opere. Nel novembre dell’anno 1614 ha trascorso varie settimane nella capitale inglese in compagnia del genero John Hall, marito di sua figlia Susannah. In seguito si è sposata anche sua figlia Judith, con Thomas Quiney.

Shakespeare è morto il 23 aprile 1616, giorno del suo 52esimo compleanno. Rimasto sposato con Anne fino alla fine dei suoi giorno, ha suddiviso così la sua eredità. Alla figlia Susannah e a John ha lasciato gran parte dei suoi beni. Judith ha ottenuto solo alcune somme di denaro con delle clausole cautelative e alla moglie “l’usufrutto della seconda camera da letto” nella casa a New Place. Infine ha deciso anche di lasciare oggetti e piccole somme di denaro a conoscenti di Stratford e agli attori Richard Burbage, John Heminges e Henry Condell.

Un vicario di Stratford, John Ward, mezzo secolo dopo ha rivelato che lo scrittore era morto a causa di febbre contratta durante una serata in compagna trascorsa con Michael Drayton e Ben Jonson. Ma questa potrebbe essere una delle tante leggende a lui legate. Shakespeare è stato sepolto nel coro della Holy Trinity Church, chiesa parrocchiale di Stratford. Vicino alla tomba si trova un monumento, fatto realizzare probabilmente dalla sua famiglia.

Immagine in evidenza su licenza Creative Commons (CC BY 2.0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *