24 Maggio 2024
Film e Serie TV

Chiamata senza risposta come finisce: spiegazione finale

Chiamata senza risposta è un film diretto da Eric Valette del 2008. Si tratta del remake del J-Horror di Takashi Miike, intitolato The Call – Non rispondere, del 2004. Il film ruota intorno a delle misteriose chiamate, che portano alla morte un gruppo di ragazzi. La giovane Beth si rivolge al detective Jack Andrews dopo quanto accaduto e insieme lavorano al caso.

Chiamata senza risposta, trama: cosa succede nel film

La trama del film horror Chiamata senza risposta ruota intorno ad alcuni studenti universitari che ricevono chiamate su come moriranno, con tanto di orari. I messaggi si rivelano un’anticipazione di ciò che effettivamente accadrà. Infatti, ognuno di loro muore. La prima vittima è Shelley. Poco dopo, un’altra ragazza muore. Si tratta di Leann, la quale ha ricevuto la chiamata proprio da Shelley. Prima di morire, Leann racconta quanto accaduto a Beth. Il giorno dopo, Leann ha delle allucinazioni e chiama Beth. Quest’ultima si precipita sul posto, ma ormai è troppo tardi. Infatti, Leann è appena morta sotto un treno.

La polizia non riesce a capire cosa sta accadendo e crede che queste morti siano collegate a una psicosi collettiva. Non la pensa così l’investigatore Jack Andrews, il quale ha perso la sorella in circostanze simili. Per questo, il detective inizia a indagare con Beth, arrivando a scoprire il numero da cui arriva la chiamata maledetta. Gli indizi portano verso Marie Layton, la quale soffre della sindrome di Polle e risulta che in passato abusò delle sue figlie, Ellie e Laurel, causando la morte della prima per un attacco d’asma. Laurel è stata poi affidata a una casa famiglia.


Dove vedere il film Chiamata senza risposta?

Il film va in onda nella prima serata del 16 agosto 2023 su Rai 4 e l’11 aprile 2024 su Italia 2.


Come finisce Chiamata senza risposta: la spiegazione del finale

come finisce chiamata senza risposta
Warner Bros. Italia

Intanto, un’altra amica di Beth, Taylor, muore. La protagonista inizia a pensare che dietro questi misteriosi omicidi ci sia Marie. Infatti, di recente l’ospedale in cui si trovava è stato incendiato. La stessa Beth riceve la chiamata maledetta e questo significa che è la prossima vittima. La tensione aumenta, ma per fortuna viene salvata da Marie, la quale è morta. Lo spirito della donna fa capire a Beth che non è lei la responsabile. La situazione diventa sempre più complicata e Jack Andrews decide di recarsi da Laurel, la figlia minore di Marie. Dopo di che, trova una telecamera installato in un orsacchiotto di Laurel, che ha registrato quanto accaduto in passato.

Verso il finale di Chiamata senza risposta, scopriamo finalmente tutta la verità. Intanto, Beth riceve di nuovo la telefonata maledetta. Si presenta così il fantasma di Ellie, colei che ha dato vita a questa maledizione. Dopo aver ucciso Jack, il fantasma tenta di strangolare Beth, ma arriva in tempo lo spirito di Marie, che porta via con sé la figlia e salva così la protagonista. Nel frattempo, però, il telefono di Jack compone un altro numero, quello della prossima vittima.

Spiegazione del film Chiamata senza risposta: chi è il colpevole?

come finisce chiamata senza risposta
Warner Bros. Italia

Chiamata senza risposta finisce con il salvataggio di Beth per mano di Marie, che porta via con sé il fantasma di sua figlia Ellie. Niente da fare per il povero detective Jack Andrew. Ma qual è la spiegazione di tutta questa misteriosa e inquietante storia? Nel finale viene spiegato tutto. Tutto ha avuto origine con Marie e le sue figlie Ellie e Laurel. La prima, la più grande, ha sempre avuto tendenze aggressive. Infatti, usava un coltello per ferire Laurel, per poi darle una caramella rossa. Marie, che dunque non ha mai abusato delle figlie, era consapevole che qualcosa non andava, ma non riusciva a capire cosa. Per questo ha deciso di inserire una piccola telecamera nell’orsacchiotto che Laurel portava sempre con sé.

La verità è venuta fuori quando ha visto finalmente Ellie ferire con un coltello la sorella. Marie ha subito messo in salvo Laurel e ha chiuso in una stanza Ellie per evitare complicazioni. Così ha portato l’altra figlia in ospedale. Nel frattempo, l’ansia ha assalito Ellie, la quale ha avuto un grave attacco d’asma e, mentre tentava di chiamare la madre, è morta. Ellie è stata poi portata in ospedale quando sua madre l’ha trovata morta. Il suo spirito, però, ha incendiato l’ospedale per uccidere Marie. Laurel è stata per fortuna salvata da un paramedico. In quanto prima di morire Ellie ha tentato di chiamare sua madre, il suo spirito ha iniziato a telefonare alle persone per segnalare loro quando sarebbero morte. Il suo scopo era quello di uccidere più persone possibili, con la sua maledizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *