23 Aprile 2024
Film e Serie TV

Tom Ripley, la storia: origini, libri, film e serie TV

Dal 4 aprile 2024 è disponibile su Netflix Ripley. Si tratta della tanto attesa serie TV statunitense creata da Steven Zaillian, che si basa sul romanzo Il talento di mister Ripley di Patricia Highsmith. Gli episodi trasportano lo spettatore negli anno ’60, dove il protagonista è il personaggio letterario Tom Ripley. Ma quali sono tutte le sue versioni? Questa volta è interpretato dall’attore Andrew Scott, affiancato da Dakota Fanning (Marge Sherwood), Jonny Flynn (Dickie Greenleaf) e Maurizio Lombardi (Ispettore Pietro Ravini). Vediamo ora insieme la storia di questo personaggio, creato negli anni ’50.

Ripley su Netflix: la trama della serie TV del 2024

Iniziando dalla più recente, questa è la nuova versione della storia di Tom Ripley, disponibile su Neflix. La serie TV segue questo personaggio e anche Dickie Greenleaf e Marge Sherwood. La trama è ambientata negli anni ’60 a New York, dove Tom viene assunto da un uomo ricco per convincere suo figlio scapestrato a fare ritorno a casa dall’Italia. Così Ripley entra nella vita fatta di spensieratezza di Dickie. La svolta lo travolge in una rete di inganni e delitti. Tom è uno degli impostori più noti e in questi otto episodi non è da meno.

La storia di Tom Ripley: com’è nato il personaggio

la storia di tom ripley
Netflix

Quello della serie TV su Netflix è l’ultimo adattamento di questo personaggio inventato negli anni ’50 da Patricia Highsmith. In tutti questi 70 anni Tom Ripley è stato protagonista dei cinque libri della sua creatrice, di cinque film, episodi televisivi e di uno spettacolo radiofonico. Sono stati diversi gli attori che l’hanno interpretato, tra cui Alain Delon, Matt Damon, Dennis Hoppe, John Malkovich e nella serie su Netflix Andrew Scott. Ma cosa l’ha reso così famoso? In ogni adattamento, la storia cambia ma la base del personaggio è sempre la stessa.

Tom è sempre un truffatore che è diventato un assassino, dopo aver sperimentato il comfort della classe superiore. Ripley sogna una vita migliore per se stesso e il suo modo per garantirsi questo lo rende affascinante. Nel corso delle generazioni questo personaggio si è sempre più evoluto. Le sue origini risalgono all’anno 1955, quando Patricia Highsmirth l’ha creato dando inizio alla saga The Talented Mr. Ripley. Poi è uscito Ripley Under Ground, seguito da Ripley’s Game, Il ragazzo che seguiva Ripley e Ripley Under Water.

Tom Ripley: le origini del personaggio

Il personaggio originale, creato da Patricia Highsmirth, è un truffatore di basso livello, che lavora per un magnate per ritrovare suo figlio Dickie Greeleaf, che sta usando il suo fondo fiduciario in Italia con la sua amica Marge Sherwood. Tom Ripley è sempre un passo avanti rispetto agli altri ed è disposto a tutto pur di prendere il posto di Dickie, anche a uccidere. Non è capace di pensare al di là del proprio interesse personale.

Gli adattamenti dei libri di Ripley: i film

Il primo adattamento televisivo è stato con l’episodio del 1956 della serie Studio One, scritto anche dall’ex fidanzato di Highsmith. A seguire è uscita la prima versione cinematografica con il film francese Purple Noon nel 1960 con Alain Delon. Nel 1999 è arrivato il film di Anthony Minghella con Matt Damon, nel quale Ripley viene rappresentato in modo più dolce e umano. Va segnalato anche l’adattamento cinematografico del 2002 con John Malkovich intitolato Ripley’s Game, seguito nel 2005 da Ripley Under Ground con Barry Pepper.

A questo personaggio è stato dedicato anche un episodio del 1982 della serie britannica The South Bank Show, intitolato Patricia Highsmith: A Gift for Murder con Jonathan Kent. Infine, BBC Radio 4 ha adattato i cinque romanzi nel 2009 con Ian Hart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *