19 Luglio 2024
Film e Serie TV

Wake Up – Il risveglio: trama, cast e spiegazione del film

Wake Up – Il risveglio: la trama

Wake Up – Il risveglio (Awake) è un film del 2019 diretto da Aleksandr Chernyaev. La trama della pellicola statunitense vede protagonista un uomo che resta coinvolto in un incidente stradale. Quest’ultimo si risveglia in un letto d’ospedale, ma non riesce a ricordare neppure il suo nome. Chiamato John Doe, l’uomo viene accusato di omicidio. Questo perché nel bagagliaio della sua auto viene trovato il corpo di una vittima di un maniaco seriale. La polizia inizia a sospettare che sia coinvolto in una serie di omicidi. Jogn non ricorda nulla di quanto accaduto prima dell’incidente, ma fatica a credere che possa essere lui l’assassino.

Per scoprire cosa sta accadendo, decide di fuggire dall’ospedale. Per farlo, prende in ostaggio l’infermiera Diana, che si sta prendendo cura di lui. Da qui inizia per lui una pericolosa avventura per scoprire cos’è davvero accaduto e per dimostrare la sua innocenza.

Dove vedere Wake Up – Il risveglio

Il film è disponibile su Prime Video e va in onda su Rai 4 nella prima serata di mercoledì 5 luglio 2023.

Wake Up – Il risveglio: il cast del film

  • Jonathan Rhys Meyers è John Doe/il detective Michael Winslow
  • Francesca Eastwood è Diana
  • Malik Yoba è l’agente dell’FBI Frank Ward
  • William Forsythe è lo sceriffo Roger Bower
  • James Austin Kerr è Oliver Bower

Come finisce Wake Up – Il risveglio: la spiegazione del finale

Nel corso del film John è ossessionato dalle visioni di una delle vittime, Julia Govern. Così decide di scoprirne di più e capisce che la moglie di Bower è stata uccisa come tutte le altre vittime. Non solo, scopre che il detective principale del caso era un certo Michael Winslow, morto in un’esplosione di gas in casa sua. Ma ecco che guardando i rapporti, John trova una foto del detective e finalmente capisce chi è davvero. Ebbene il suo vero nome è Michael John e prima dell’incidente in auto svolgeva il lavoro di detective. Così capisce che i Bower conoscono da sempre la sua vera identità.

Verso il finale di Wake Up – Il risveglio si scopre la verità su chi è davvero l’assassino. Michal torna alla casa di Bower e affronta Oliver. Quest’ultimo gli confessa che erano migliori amici. L’amicizia si è rotta nel momento in cui Michael aveva messo in difficoltà lui e suo padre nella sua ossessione di trovare l’assassino. Ed ecco che in questa circostanza, il detective capisce che è Oliver l’assassino. Quest’ultimo cattura Diana, per farla diventare la sua prossima vittima.

Finale Wake Up – Il risveglio: perché Oliver è diventato un assassino

Oliver spiega che la sua prima vittima è stata causa di un incidente, evento che gli aveva fatto ricordare la morte di sua mamma. Mentalmente instabile, l’assassino ha preso di mira giovani donne che le ricordavano sua madre. Le ha uccise facendo creando degli omicidi irrisolti, come quello della sua mamma. Quando sta per uccidere Michael e Diana, Bower torna a casa e gli spara. Quest’ultimo spiega davvero quanto accaduto. Ha assunto Rosovski per far finire il detective fuori strada, che ha poi perso la memoria. Bower ha usato le impronte di John Doe, organizzando il finto omicidio di Michael.

Quando ha scoperto che il detective era sopravvissuto, Bower ha cercato di incastrarlo per gli omicidi, per proteggere il figlio Oliver. Bower si sente in colpa per quanto fatto, soprattutto per non aver fermato il ragazzo. Wake Up – Il risveglio finisce con Michael che incontra Ward e Bower che si suicida, mentre Diana osserva quanto accade dall’altra parte della strada.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x