21 Aprile 2024
Film e Serie TV

70 Binladens – Le iene di Bilbao: trama, riassunto e spiegazione

70 Binladens – Le iene di Bilbao è un film spagnolo diretto da Koldo Serra del 2018. La trama vede una donna, Raquel, alla ricerca di 35mila euro. L’urgente necessità di trovare questo denaro entro 24 ore la porta a chiedere un prestito in banca. Riesce, dopo tante suppliche, a farsi accettare la richiesta. Ma proprio quando sta per mettere la mani sul denaro ecco che entra una coppia di rapinatori nella banca complicando ulteriormente la sua situazione. Raquel deve fare di tutto pur di andare via con il denaro, in quanto non ha più tempo. Il film va in onda in prima serata su Rai 4 l’8 luglio 2023.

70 Binladens – Le iene di Bilbao: il riassunto

Il titolo del film deriva dal fatto che 35mila euro corrispondono a 70 binladens. Con questo termine si intende la banconota da 500 euro. Protagonista, come già anticipato, è Raquel, la quale si reca in una banca per chiedere in prestito 35mila euro, che le servono per il giorno successivo. Deve avere tra le mani questa cifra, altrimenti non potrà vedere più sua figlia di 10 anni Alba. Quest’ultima verrebbe così portata in un rifugio fino a quando i servizi sociali non le troveranno una famiglia. Raquel ha dovuto mentire a sua figlia, spiegandole che avrebbe trascorso qualche tempo con alcuni zii mentre lei avrebbe risolto i loro problemi.

Il direttore della banca decide di concederle il credito richiesto. Ma mentre stanno compilando la domanda, entrano due ladri incappucciati, i quali costringono tutti i presenti a posizionarsi al muro e portano via tutti i cellulari. Scatta uno scontro, con uno dei ladri che spara a un uomo. Lì vicino c’è un’auto della polizia locale che sente gli spari e lancia l’avvertimento. Intanto, tra i due ladri c’è una donna, che sembra essere il capo di tutto. Quest’ultima ammette che non si aspettava che avrebbero messo in atto una rapina con ostaggi.

70 Binladens - Le iene di Bilbao finale spiegato
Euskal Irrati Telebista

Nel corso del film 70 Binladens – Le iene di Bilbao, i due ladri disattivano le telecamere e rimuovono i passamontagna. Così la donna mostra il suo occhio di vetro e si presenta come Lola. Insieme a lei c’è un ragazzo, Jonan. Intanto, la polizia inizia a prendere la situazione in mano con una negoziazione con Ledesma, Carlos Garay ed Eva Domínguez. Raquel è sempre più preoccupata, perché teme che così perderà davvero sua figlia. Così chiede a Jonan di permettere alla dipendente Cristina di proseguire con la richiesta del suo prestito.

Nel frattempo, la polizia fa sapere ai due ladri che se si arrenderanno subito e rilasceranno gli ostaggi saranno più benevoli con loro. Ma Lola e Jonan prendono tempo e ordinano bevande e cibo. La polizia, inoltre, scopre che Lola è in realtà Carmen Torres, una donna che ha perso l’occhio sinistro in carcere e che attualmente è in libertà vigilata. Gli agenti sanno ora che è capace di tutto, in quanto era stata arrestata dopo aver ucciso una donna e sua figlia, a cui faceva le pulizie in casa. Jonan è in realtà David Soto, un ragazzo che fa uso di droga.

Durante il film 70 Binladens – Le iene di Bilbao, fuori dalla banca Ledesma discute con Garay perché vorrebbe dimostrare ai due ladri che sanno la loro identità. Il secondo, invece, crede che questo li renderebbe solo più nervosi. Nel frattempo, la richiesta di elaborazione del prestito di Raquel viene negata. Mentre tutti sono distratti, anche la polizia fuori, la donna osserva la borsa dei due ladri piene di soldi. Jonan capisce che Raquel vorrebbe prendere quei soldi e inizia a colpirla. Dopo di che, il ragazzo assume della droga. Jonan poco dopo si sente male, ha delle convulsioni e muore.

La guardia giurata, Gregorio, è uno degli ostaggi e improvvisamente riesce a prendere la pistola in mano e a minacciare Lola. Quest’ultima, però, lo spara, generando molta tensione. Dopo di che, la ladra chiude tutti in una stanza, tranne Raquel.

Come finisce 70 Binladens – Le iene di Bilbao: la spiegazione

Lola e Raquel arrivano a un accordo: se la seconda li aiuterà a fuggire potrà avere da loro i 35mila euro di cui ha bisogno. La protagonista spiega di aver bisogno di quei soldi perché soffre di un carcinoma mammario avanzato e ha solo tre mesi di vita. Il suo scopo è quello di stipulare un’assicurazione sulla vita per lasciare alla figlia del denaro. Lola non sa se fidarsi di Raquel. Dopo aver fatto uscire tirato fuori gli ostaggi e dopo averli incappucciati, Lola si scambia i vestiti con Raquel e le dà una pistola.

Attraverso uno scambio di ruoli e un’ambulanza, Lola riesce a fuggire e la polizia si ritrova poi di fronte a Raquel, che intanto è salita sul minivan che avrebbe dovuto portare via la rapinatrice. La donna confessa a Gary di essere un ostaggio e per convincerli si toglie il cappuccio. Così la polizia si rende conto che Lola è alla guida dell’ambulanza e tenta di parlare con lei attraverso la radio, non riuscendoci. Intanto, Raquel finge di essere stata minacciata da Lola e di averla aiutata perché aveva paura che uccidesse lei e sua figlia. Oltre questo, la donna rivela a Gary di aver avvertito una connessione con lui, come non era mai accaduto con un altro uomo.

Finale 70 Binladens – Le iene di Bilbao: ecco come finisce

70 Binladens - Le iene di Bilbao finale spiegato
Euskal Irrati Telebista

Verso il finale di 70 Binladens – Le iene di Bilbao, si scopre che Raquel in banca aveva scambiato la droga di Jonan con del talco, uccidendolo. Non solo, ha anche finto di essere una malata terminale. Il giorno dopo si reca sulla spiaggia, tra la rocce, vicino a dove Lola ha lasciato l’ambulanza. E qui trova la parte del bottino nascosto. Si reca in un hotel, fa la doccia e lascia la parrucca che aveva indossato fino a quel momento. Nel frattempo, Gary scopre che il numero di telefono e l’indirizzo lasciato da Raquel sono falsi. Nei vestiti che aveva scambiato con Carmen Torres, trova un collegamento con Canoa Quebrada, che si trova sulla costa brasiliana.

Intanto, Raquel si reca dalla famiglia che ha sua figlia, con i soldi. L’uomo, però, le fa presente che non vuole il suo denaro e che prima o poi Alba si dimenticherà di lei. Raquel chiede comunque di poterla salutare per dirle addio. Gary invece va nell’hotel dove si trovava prima la protagonista, grazie al collegamento trovato nei vestiti. Qui gli viene consegnata una lettera. Raquel lo informa che se sta leggendo questo messaggio vuol dire che è morta e le lascia l’indirizzo del luogo in cui si trova Alba.

La bambina appare felice insieme a Veronica, la sua mamma adottiva. Ma due teppisti che lavorano per questa coppia la legano e la imbavagliano gettandola nel bagagliaio di un’auto. Fortunatamente vengono trovati da Gary e Dominguez, che arrestano i due criminali e la coppia che aveva adottato Alba.

Raquel si ricongiunge finalmente con Alba. Però fa sapere alla bambina che deve andarsene di nuovo perché ha delle cose da fare, promettendole che al suo ritorno le porterà un bel regalo. Si dicono addio e la bambina se ne va con Garay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *