15 Luglio 2024
Letteratura

Chi è Dante Alighieri, vita e opere: il riassunto breve

Cosa c’è da sapere su Dante Alighieri? Iniziamo questo breve riassunto dicendo che si tratta di uno dei più grandi poeti della storia della letteratura. Nato a Firenze nel 1265 e morto a Ravenna nel 1321, è definito il Sommo Poeta. La sua era una famiglia di piccola nobiltà. Non si hanno particolari informazioni su ciò che riguarda la prima parte della vita di Dante Alighieri. Nonostante questo, attraverso le sue opere, è possibile capire che era una persona di cultura. Pare che verso l’anno 1287 abbia studiato nell’Università di Bologna. Ecco quali sono i concetti chiave da imparare su Dante utili anche per i bambini.

Riassunto Dante Alighieri: la vita del Sommo Poeta

Perché è famoso Dante Alighieri?

Dante Alighieri è famoso perché ha realizzato la Comedìa, diventata nota come Divina Commedia. Questa opera è considerata una delle più grandi opere italiane mai scritte e anche uno dei più grandi capolavori a livello mondiale.

Come descrivere Dante?

Dante si può descrivere con un uomo interessato alla letteratura e alla politica, per nulla portato ad accettare compromessi. Infatti, è considerato un esempio per la sua convinzione sui propri ideali e sul legame alla propria patria.

Perché è stata scritta la Divina Commedia?

Dante Alighieri ha scritto la Divina Commedia con l’obiettivo di liberare l’uomo dal peccato, conoscendo bene quest’ultimo. Non solo, il suo scopo è anche quello di portare attenzione su coloro che avevano condannato persone innocenti.

Beatrice di Dante è davvero esistita?

Di sicuro nella vita di Dante ha avuto un ruolo centrale Beatrice. Stiamo parlando della donna che il poeta ha amato e che definito come il simbolo della grazia divina. Ebbene secondo gli storici Beatrice è davvero esistiti. Quest’ultima è stata identificata come Beatrice/Bice Portinari, una donna nobile morta nel 1290.

Definito il padre della letteratura italiana, Dante Alighieri è stato un poeta, un pensatore politico, un teorico letterario e un prosatore. A Firenze si lasciò influenzare da Brunetto Latini, letterato. Il poeta si è schierato dalla parte dei guelfi nel corso dei conflitti politici di quel periodo, andando contro i ghibellini. Infatti, risulta che nel 1289 ha preso parte ad alcune attività militari. Ufficialmente è entrato nel mondo della politica sei anni dopo iscrivendosi alla corporazione dei medici e degli speziali. I guelfi si sono divisi in due parti, bianchi e neri, e Dante si legò ai primi con il governo della città. Ha svolto diversi ruoli politici importanti e tra i tanti compiti ha portato avanti una missione diplomatica a San Gimignano.

Si ritiene che sia stato tra i tre ambasciatori inviati a Roma per cercare di bloccare un intervento di Papa Bonifacio VIII a Firenze. In seguito, è stato accusato e poi condannato in contumacia. Dopo di che, è stato condannato a morte a marzo del 1302. Ha così preso inizio il suo esilio, durato fino alla morte. Quando si parlava dell’elezione di Enrico VII di Lussemburgo, Dante si è avvicinato ai ghibellini. Ma alla fine la spedizione dell’imperatore in Italia non ha avuto l’esito sperato.

Durante il suo esilio, Alighieri ha vissuto tra la Marca Trevigiana e la Lunigiana e il Casentino. Probabile sia giunto anche fino a Parigi, per poi finire a Verona insieme ai suoi figli, dove è rimasto fino al lontano 1318. Successivamente si è recato a Ravenna, dove ha creato un gruppo di allievi. Tra questi c’era anche suo figlio Iacopo. Dante è morto nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321 a Ravenna.

Chi è Dante Alighieri in breve: le opere

  • Il Fiore e Detto d’Amore
  • Le Rime
  • Vita Nova
  • Convivio
  • De vulgari eloquentia
  • De Monarchia
  • Commedia
  • Le Epistole e l’Epistola XIII a Cangrande della Scala
  • Egloghe
  • La Quaestio de aqua et terra
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x