25 Aprile 2024
Chi è

Chi è Elena Ferrante: cosa si sa sulla vera identità della scrittrice

Chi è Elena Ferrante? C’è del mistero intorno alla vera identità della celebre scrittrice italiana, che risulta essere nata a Napoli il 5 aprile 1943. Stiamo parlando dell’autrice del romanzo su cui si basa l’omonima serie TV, L’amica geniale. Una scrittrice amata anche fuori dall’Italia. Quattro dei suoi romanzi negli Stati Uniti hanno conquistato moltissime persone. Anche l’ultimo suo romanzo, La vita bugiarda degli adulti, è stato adattato con l’omonima serie televisiva uscita su Netflix il 4 gennaio 2023. Ma chi è davvero Elena Ferrante? Qual è la sua storia vera? Molti sono convinti che quello da lei utilizzato come nome sia in realtà uno pseudonimo.

Elena Ferrante, chi è la famosa scrittrice italiana

Nata e cresciuta a Napoli, Elena Ferrante è stata inserita nell’anno 2016 tra le 100 persone più influenti del mondo, dalla rivista americana Time. Si sa poco o nulla sulla vita privata dell’autrice de L’amica geniale e La vita bugiarda degli adulti. Infatti, c’è un mistero intorno alla sua vera identità. Qualcuno crede che il suo nome sia uno pseudonimo. Tra le varie ipotesi che circolano c’è quella che dietro questo nome ci sia in realtà Anita Rajai. Quest’ultima è una saggista, traduttrice e moglie di Domenico Starnone. Questo nome è spuntato fuori attraverso le ricerche stilistiche e i personaggi familiari presenti nei romanzi di Elena Ferrante e di Starnone.

Marco Santagata, scrittore e critico, ha cercato di svelare l’identità della scrittrice. A detta sua, sarebbe Marcella Marmo, una storica normalista insegnante all’Università Federico II di Napoli. Altre ipotesi, invece, hanno portato verso il nome di Marcello Frixione, filosofo. Negli anni si è fatta sempre più forte l’idea che Elena Ferrante è Anita Raja. Ciò è accaduto quando è uscito un articolo sul Sole24ore “che desume l’attribuzione dalle transazioni finanziarie della casa editrice, un metodo deplorato con fermezza da Sandra Ozzola, della casa editrice E/O, senza però una vera smentita”, si legge su Wikipedia.

Ci sono dei motivi per cui Ferrante preferisce vivere in tale condizione. La sua volontà di restare a debita distanza dalla notorietà, mantenendo così la sua vita privata, viene svelata nella sua opera La frantumaglia, contenente quelle poche interviste che ha concesso. La scrittrice italiana è sicura che la sua foto non debba necessariamente comparire sulle copertine dei suoi libri.

I romanzi di Elena Ferrante

  • Nel 1992 esce il primo romanzo di Elena Ferrante L’amore molesto, volume che ha vinto il Premio Procida-Isola di Arturo-Elsa Morante e il Premio Oplontid’argento. Da questo libro è nato l’omonimo film di Mario Martone.
  • Nel 2002 esce I giorni dell’abbandono, finalista del Premio Viareggio. Su questo romanzo è stata realizzata l’omonimo film di Roberto Farenza.
  • Nel 2006 esce La figlia oscura, da cui è nato il film di Maggie Gyllenhall nel 2021.
  • Nel 2007 esce La spiaggia di notte, un racconto per bambini per il quale ha preso spunto dal precedente.
  • Nel 2011 esce il primo romanzo de L’amica geniale.
  • Nel 2012 esce il secondo romanzo della saga, ovvero Storia del nuovo cognome.
  • Nel 2013 esce il terzo romanzo della saga, ovvero Storia di chi fugge e di chi resta.
  • Nel 2014 esce il quarto e ultimo romanzo della saga, Storia della bambina perduta. Nel 2017 viene annunciata la serie televisiva L’amica geniale, ispirata ai suoi quattro romanzi, diretta dal regista Saverio Costanzo. Gli episodi sono andati in onda sul canale HBO in prima visione mondiale e circa una settimana dopo, nel 2018, è arrivata su Rai 1 e TIM Vision in Italia.

Di Ferrante sono anche i racconti per bambini La frantumaglia, L’invenzione occasionale e I margini e il dettato. Qui di seguito i Premi che ha conquistato nel corso della sua carriera:

  • Premio Procida-Isola di Arturo-Elsa Morante con L’amore molesto
  • Premio Oplonti con L’amore molesto
  • Medaglia d’oro per Storia della bambina perduta con l’Indipendent Publisher Book Award

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *