23 Maggio 2024
Film e Serie TV

Il silenzio degli innocenti come finisce: spiegazione finale

Il silenzio degli innocenti è un film thriller diretto da Jonathan Demme del 1991. La pellicola vede protagonisti i celebri attori Jodie Foster e Anthony Hopkins. Basato sull’omonimo romanzo di Thomas Harris, questo è il secondo film che vede protagonista il serial killer Hannibal Lecter. Sempre con la presenza di Anthony Hopkins, la pellicola ha avuto un sequel nel 2011, Hannibal. La pellicola ha ottenuto agli Oscar i Big Five, cioè i premi come migliori film, miglior regia, migliore sceneggiatura non originale, miglior attrice e migliore attore. Al centro della trama c’è uno psicopatico assassino che aggredisce e scuoia giovane donne formose. Solo Hannibal Lector, che si trova in cella di isolamento in un manicomio criminale, potrebbe risolvere il caso.

Il silenzio degli innocenti: riassunto della trama

La trama de Il silenzio degli innocenti prende inizio con un serial killer sadico che uccide e scuoia giovani donne. Jack Crawford, dirigente dell’FBI, decide di chiedere aiuto al dottor Hannibal Lector. Quest’ultimo è un ex psichiatra e criminologo che si trova in una cella di isolamento da più di otto anni, nel manicomio criminale di Baltimora, in quanto ha ucciso alcuni suoi pazienti e ha divorato i loro corpi. Si pensa che Lector possa aiutarli a individuare l’assassino, definito Buffalo Bill. L’ex psichiatra, però, si rifiuta di collaborare. Così Crawford decide di assegnare alla recluta Clarice Starling il compito di risolvere il caso cercando di convincere Lector ad aiutarli.

La donna si prepara a incontrare l’ex psichiatra. Ciò che non deve fare assolutamente è rivelare qualcosa su se stessa a Lector. Quest’ultimo dimostra sin da subito di avere delle importanti capacità mentali e Clarice capisce che per poter collaborare con lui bisogna essere sinceri. In cambio del suo aiuto, la donna decide di sottoporsi a delle sedute di analisi, raccontando la sua infanzia, tra la morte del padre e la scena degli agnellini destinati alla macellazione, che belavano disperati. Nonostante sia un serial killer spietato, Lector inizia a provare simpatia nei confronti di Clarice.


Dove vedere Il silenzio degli innocenti?

Il film va in onda su Rai 4 nella prima serata del 12 maggio 2024 e alle ore 23.15 il 18 maggio. La pellicola è disponibile a noleggio/acquisto su Prime Video, Apple TV e CHILI.


Come finisce Il silenzio degli innocenti: spiegazione finale

come finisce il silenzio degli innocenti
CDI

Verso il finale de Il silenzio degli innocenti, durante gli incontri con Lector, Clarice riesce a individuare alcuni dettagli del nuovo serial killer. Alla fine la donna lo trova. Ebbene il nome vero di Buffalo Bill è Jame Gumb. Quest’ultimo tenta di uccidere Clarice, che per fortuna riesce ad anticiparlo con più colpi di pistola. Uccidendolo, Clarice salva Catherine, l’ultima ragazza che l’assassino aveva sequestrato. Intanto, in cambio della sua collaborazione, Lector aveva chiesto più libertà, grazie alla quale riesce a fuggire dal manicomio. Nel frattempo, Clarice diventa un agente speciale dell’FBI dopo aver risolto il caso di Buffalo Bill.

Nel corso del ricevimento per la promozione, Clarice riceve una telefonata da Lecter, che si trova alle Bahamas. Da lì le chiede se gli agnelli di cui gli ha parlato hanno smesso di gridare. In questo modo, vuole sapere che finalmente la donna è riuscita a superare i traumi del suo passato. Non solo, le confessa che sta per incontrare “un vecchio amico per cena”.

Nella scena finale del film c’è Lector che osserva il dottor Chilton, capo del manicomio, che sta scendendo da un jet. Quest’ultimo si era messo alla ricerca di un luogo segreto dove nascondersi temendo la vendetta di Hannibal e alla fine si ritrova proprio nella sua stessa località. Il silenzio degli innocenti finisce con Lecter che si mischia nella folla seguendo di nascosto Chilton e la sua scorta. Diventa chiaro, dunque, che Hannibal ha intenzione di uccidere il dottore. E viene lasciato il dubbio: riuscirà a ucciderlo e a divorarlo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *