25 Aprile 2024
Film e Serie TV

La caduta della casa degli Usher, come finisce: spiegazione finale

Dal 12 ottobre 2023 è disponibile su Netflix La caduta della casa degli Usher (The Fall of the House of Usher). Si tratta della nuova miniserie statunitense creata da Mike Flanagan. Protagonisti sono i fratelli Roderick e Madeline Usher, i quali hanno costruito un’azienda farmaceutica, con cui hanno realizzato un impero di ricchezza e potere. Ma quando gli eredi della loro dinastia iniziano a morire, ecco che escono fuori dei segreti. Infatti, si ritrovano ad affrontare il loro passato. Le morti, tra l’altro, avvengono nei medi brutali e misteriosi.

La caduta della casa degli Usher: riassunto della trama

La nuova serie TV horror di Netflix La caduta della casa degli Usher raccoglie le opere letterarie di Edgar Allan Poe e le vicende legate alla famiglia Sackler, la quale si occupa negli Stati Uniti di oppioidi. La trama degli episodi segue la famiglia Usher, guidata dai fratelli gemelli Roderick e Madeline. La loro azienda farmaceutica, chiamata Fortunato, ha permesso loro di raccogliere ricchezze finanziarie e sociali. Secondo l’assistente procuratore americano Auguste Dupin, tali ricchezze sono dovute dalla morte di migliaia di persone che sono diventate dipendenti dell’antidolorifico Ligodone, prodotto dalla loro azienda.

Dupin trascorre anni a cercare di fermare la famiglia Usher e alla fine trova il modo di fare causa a Roderick e Madeline. Ma anche questa volta hanno la meglio. Ma ecco che improvvisamente i due figli più giovani di Roderick muoiono in incidenti misteriosi. In due settimane, tutti gli eredi della famiglia muoiono in modo strano. A questo punto, Roderick decide di parlare con Dupin, a cui vuole confessare i suoi crimini, nella sua casa di infanzia. Attendendo la propria morte e addolorato per quella dei suoi sei figli, vuole confessare le sue malefatte rivelando la vera ragione di ciò che sta accadendo.

La caduta della casa degli Usher: tutta la verità

come finisce la caduta della casa degli usher
Netflix

In questa conversazione con Dupin, Roderick inizia a parlare ricordando il suo passato. Insieme alla sorella gemella Madeline vivevano solo con la madre, Eliza, senza sapere l’identità del padre. In realtà, il papà era William Longefellow, ex CEO di Fortunato Pharmaceuticals, per cui la donna lavorava. L’uomo non ha mai riconosciuti i due gemelli. La madre, successivamente, è morta. Come? Roderick e Madeline l’hanno seppellita prima ancora che morisse, convinti che fosse morta. La donna è uscita dalla tomba e ha poi ucciso Longfellow, prima di morire davvero. I due gemelli Usher sono passati così da una casa adottiva all’altra. Una volta cresciuti, hanno cercato lavoro proprio nell’azienda Fortunato, di cui all’epoca era CEO Rufus Griswold.

Roderick si è avvicinato a lui presentandogli il prodotto Ligodone, un oppioide di nuova fabbricazione. Inizialmente, Griswold rifiutò il piano di Usher, per poi acquistare il farmaco. In tutto questo, non ha dato alcun credito a Roderick. I fratelli Usher hanno così di attendere il loro momento. Ligodone ha iniziato ad avere successo e si sono registrate sempre più morti. Il giovane agente della polizia, Aguste Dupin, è entrato in gioco per indagare. Lui stesso ha scoperto le pratiche scorrette di Griswold, il quale nascondeva i veri effetti del farmaco alle persone, falsificando documenti e moduli di consenso.

Dupin ha così chiesto aiuto a Roderick per incastrare Griswold. Il giovane Usher, sostenuto dalla moglie Annabel Lee, ha deciso di accettare. In realtà, insieme alla sorella Madeline, avevano in mente un altro piano. Infatti, in tribunale non ha testimoniato contro Griswold, anzi ha accusato Dupin di averlo costretto a parlare. A questo punto, Griswold ha vinto la causa e ha deciso di far diventare Roderick suo socio. Questo era il momento che i fratelli Usher stavano aspettavano, in quanto anche i membri del consiglio di amministrazione di Fortunato si fidavano di Roderick.

Durante una festa di Capodanno, Madeline e Roderick hanno drogato Griswold e poi l’hanno seppellito vivo dentro un buco del muro nel seminterrato. Al mondo è stato detto che l’imprenditore aveva lasciato tutto. Così Roderick Usher è divenuto l’eroe e capo dell’azienda. Negli anni i due Usher hanno ottenuto sempre più ricchezze e potere, ma lui ha iniziato ad avere dei sensi di colpa, con tanto di allucinazioni.

La caduta della casa degli Usher: chi ha ucciso tutti gli eredi?

Roderick ha divorziato con la sua prima moglie Annabel, ma è riuscito ad avere dalla sua parte i due figli Federico e Tamerlane, attraverso i soldi. L’uomo ha avuto altre relazioni, in seguito, da cui sono nati altri figli illegittimi: Victorine, Leo, Camille e Prospero. Intanto, Tamerlane è molto legata alla zia Madeline, che non ha figli. Durante una festa organizzata da Prospero, gli irrigatori spruzzavano acqua dai bacini idrici in cima all’edificio come attrazione. L’uomo non sapeva che i serbatoi erano stati usati per contenere acqua tossica, con sostanze chimiche e pericolose. Alla fine sono morti tutti gli ospiti, compreso Prospero, bruciati dalle sostanze chimiche.

La telecamera di sicurezza ha immortalato una donna che si è avvicinata a Prospero, prima della sua morte. Questa persona misteriosa non era stata invitata dalla festa. La donna è apparsa di fronte a ogni erede ed è misteriosamente legata a tutte le loro morti. Lei è Verna, la barista che era venuta a conoscenza dell’omicidio di Griswold. Per farle mantenere il silenzio, i due fratelli Usher avevano fatto con lei un accordo: i loro eredi sarebbero dovuti morire poco prima della loro morte, in cambio non avrebbe denunciato l’accaduto e sarebbero diventati ricchi. Alla fine Verna si rivela essere il diavolo, che ha stretto con loro il famoso patto col diavolo.

In cambio della libertà e della ricchezza, i due fratelli Usher hanno accettato la condizione. Quando Roderick era malato e vicino alla morte, ecco che tutti i suoi figli sono morti.

Come finisce La caduta della casa degli Usher: spiegazione finale

come finisce la caduta della casa degli usher
Netflix

Roderick dà tutta questa spiegazione a Dupin e, verso il finale de La caduta della casa degli Usher su Netflix, rivela com’è morta Madeline. Quest’ultima ha convinto il fratello a uccidersi per non provare più i sensi di colpa. La donna aveva come obiettivo quello di tenere tutte le ricchezze di famiglia per sé. Ma Verna non ha accettato questo finale, in quanto il patto prevede che i due fratelli soffrano insieme. Poche ore prima dell’incontro con Dupin, Roderick ha chiamato Madeline e l’ha avvelenato con il cianuro. Ha poi sostituito i suoi occhi con due grandi zaffiri, non rendendosi conto che era ancora viva. Ed ecco che la figura di Madeline appare e uccide Roderick soffocandolo.

La casa degli Usher inizia a sgretolarsi e a cadere. A ereditare le ricchezze è l’ultima moglie di Roderick, ovvero Juno. Quest’ultima decide di mettere fine alla sua dipendenza da Ligodone, usando l’eredità per programmi di riabilitazione con una nuova organizzazione, chiamata Phoenix Foundation. Per le pratiche scorrette degli Usher, l’unico arrestato è l’avvocato Arthur Pym, il quale aveva deciso in passato di non vendere la sua anima al diavolo. In quanto non vuole creare ulteriori drammi, dopo essersi ritirato, Dupin visita il cimitero e lascia il nastro della confessione di Roderick sulla sua tomba. L’avvocato ha capito, grazie a questa storia, che la cosa più importante è la famiglia e avere degli eredi.

La caduta della casa degli Usher finisce con un corvo che si appoggia sulla tomba degli Usher e guarda minacciosamente Dupin. Quest’ultimo non è scosso dal suo sguardo, perché sa di essere una persona onesta. Nella scena finale, Verna posiziona sulle tombe gli oggetti che hanno causato le morti di tutti gli Usher. Sulla tomba di Roderick mette un bicchiere di whisky perché con quello avevano fatto l’accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *