24 Giugno 2024
Film e Serie TV

Non pretendo che qualcuno mi creda: finale spiegato. News sequel

Dal 22 novembre 2023 è disponibile su Netflix Non pretendo che qualcuno mi creda. Si tratta del nuovo thriller tratto dall’omonimo romanzo di Juan Pavlo Villalobos. La pellicola è diretta da Fernando Frias de la Parra e racconta la storia di Juan Pablo, un ragazzo che arriva a Barcellona con la fidanzata Valentina per ottenere un dottorato in letteratura. Il protagonista è interpretato da Darío Yazbek e resta coinvolto in una cospirazione criminale. La disavventura lo porta a scrivere un romanzo. Ma vediamo ora insieme il riassunto del film thriller e come finisce.

Non pretendo che qualcuno mi creda: riassunto della trama

La trama del film Non pretendo che qualcuno mi creda su Netflix inizia con un senzatetto che vaga tra i cassonetti. Qui trova un manoscritto di Juan Pablo Villalobos. La storia raccontata da quest’ultimo inizia con un aneddoto su suo cugino Lorenzo, il quale era appassionato di strani progetti economici. Anni dopo, Juan Pablo ottiene una borsa studio in un’università di Barcellona, dove può proseguire il suo dottorato di letteratura. Insieme alla fidanzata Valentina festeggia il risultato e si organizza per trasferirsi in Spagna dal Messico. Prima di partire, però, Lorenzo lo chiama e gli parla del suo ultimo progetto.

Dopo di che, viene trovato da un criminale che lo porta proprio dal cugino, che è legato e imbavagliato. Questi delinquenti spiegano a Juan che Lorenzo ha un perso molti soldi e lui ora deve pagare il debito. Lorenzo muore davanti ai suoi occhi e un uomo chiamato l’Avvocato dire a Juan cosa deve fare. Dovrà andare a Barcellona con la fidanzata e attendere nuove istruzioni. Deve per forza andare con Valentina, a qualunque costo, non si sa perché. Le cose tra loro, però, non vanno bene. Una volta giunto a Barcellona, Juan deve cambiare la sua specializzazione in Studi di genere e trovare una ragazza che si chiama Laia Carbonell.

Ebbene il motivo per cui l’Avvocato in Non pretendo che qualcuno mi creda costringe Juan ad andare in Spagna con Valentina è perché deve usarla per il suo piano. La ragazza deve avvicinarsi a Laia, un’ispettrice alla quale piacciono le donne. Intanto, Juan scrive tutto ciò che sta accadendo, mentre avviene una rottura con Valentina e fa amicizia con il senzatetto Jimi. L’Avvocato è furioso per questo e si fa notare il suo scagnozzo, Chino, che lo tiene d’occhio. Intanto, riesce a sfruttare l’amicizia di Juan con Laia per raggiungere il padre di lei, Oriol Carbonell, un importante politico del posto.

Sebbene si siano lasciati, Valentina continua a interessarsi di Juan. Jimi si offre di spaventarlo, ma viene poi trovato dalla polizia. Successivamente, l’Avvocato consegna a Juan una pistola e lo costringe a uccidere l’investigatore.

Non pretendo che qualcuno mi creda: chi era il detective?

come finisce non pretendo che qualcuno mi creda
Netflix

Dopo l’omicidio del detective, l’Avvocato chiede ai suoi uomini di sbarazzarsi anche del suo cane. Uno di loro, Amed, decide di tenerlo e di non ucciderlo. Juan consiglia a lui e Chino di portare il cagnolino dal veterinario per scoprire se c’è un microchip. In questo modo, si scopre che il detective è lo zio di Laia. Per avvicinarsi a lui, Juan Pablo dà questa informazione all’Avvocato, il quale però lo rimprovera per aver solo supposto che non lo sapesse.

Non pretendo che qualcuno mi creda: Juan muore, Valentina scopre tutto

come finisce non pretendo che qualcuno mi creda
Netflix

Verso il finale di Non pretendo che qualcuno mi creda, Valentina si reca nell’appartamento di Juan Pablo per controllarlo. Nel suo laptop trova un video messaggio registrato da Lorenzo, il quale spiega la sua situazione con l’Avvocato. Valentina ne parla con Juan, il quale si convince del fatto che Chucky stia tradendo il capo. Quando si reca dall’Avvocato per dirglielo, si scopre che le informazioni date da Lorenzo sono false. Così l’Avvocato fa uccidere Juan Pablo. Nel laptop dell’ex fidanzato, Valentina trova il romanzo che sta scrivendo. Legge tutto, modifica alcuni dettagli e lo stampa per consegnarlo a Laia.

Come finisce Non pretendo che qualcuno mi creda: spiegazione finale

Laia fa sapere a Valentina che il romanzo contiene forti accuse che potrebbero causare una bufera. Scopre, inoltre, che il suo superiore fa parte della cospirazione. Quando, però, si reca da Valentina per farle alcune domande, non la trova. Avviene un salto temporale di un mese. Il padrone di casa di Juan e sua moglie stanno cercando la loro figlia scomparsa. Quest’ultima è sparita con Valentina, che si trovava con lei. Intanto, anche la mamma di Juan Paolo sta cercando suo figlio a Barcellona. Verso il finale di Non pretendo che qualcuno mi creda, la donna incontra Laia Carbonell, il suo avvocato e chiunque potrebbe aver avuto dei contatti con il figlio.

Laia si avvicina alla madre di Juan con il manoscritto di quest’ultimo. La donna, però, dice di non volersi lasciare coinvolgere dalle sue teorie sulla cospirazione e la manda via. Non pretendo che qualcuno mi creda finisce con Laia che lascia cadere il manoscritto nel cassonetto della spazzatura, non trovando più un modo per portare a galla la verità. Infatti, Carbonell è stata licenziata dal suo ruolo e non trova altra strada che gettare via la verità sulla grande cospirazione.

Non pretendo che qualcuno mi creda: dov’è Valentina?

Che fine hanno fatto Valentina e la bambina nel finale di Non pretendo che qualcuno mi creda? Non viene mostrato cosa accade alle due, ma si presume che siano state uccise, in quanto ormai la ragazza sapeva ogni cosa della cospirazione. Potrebbero anche essere vive e nascoste da qualche parte o potrebbero essere state rapite.

Non pretendo che qualcuno mi creda 2 si farà? Cosa si sull’eventuale sequel

Non c’è alcuna notizia ufficiale riguardante una continuazione di Non pretendo che qualcuno mi creda su Netflix. L’omonimo romanzo a cui è ispirato pare non abbia un sequel. Ma se i dati di ascolto saranno sosprendenti e soddisfacenti, il colosso dello streaming potrebbe decidere di creare una continuazione. Sarebbe interassante scoprire se Valentina e la bambina sono ancora vive e che fine farà il manoscritto di Juan Pablo preso dal senzatetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *