25 Febbraio 2024
CuriositàStoria

Perché è stata costruita la Muraglia Cinese: la storia in breve

Perché è stata costruita la Muraglia Cinese? La storia prese inizio moltissimi anni fa. Parliamo del periodo della Primavera e degli Autunni, tra il 770 e il 476 a.C. Si tratta di un grandissima costruzione composta da varie fortificazioni. Se si tengono conto di tutte le mura fortificate, che sono state effettuate da vari regni e dinastie della Cina settentrionale, la Muraglia Cinese è più lunga di 20mila km. Come già anticipato, non si tratta di un’opera che è stata fatta dall’oggi al domani e soprattutto che è stata completata in una volta. Infatti, la costruzione ha preso più di 2.300 anni. Precisamente, l’intera muraglia è stata costruita dal 770 a.C. al XVII secolo. Ed è impossibile a oggi stabilire quante persone abbiano lavorato a questa imponente costruzione cinese.

Muraglia Cinese, perché è stata costruita? Gli scopi e chi la ideò

Sono tre i motivi per cui è stata costruita la Grande Muraglia Cinese. Scendendo nel dettaglio, la costruzione è avvenuta come scopo di difesa del confine del regno, di difesa del confine settentrionale della Cina e di turismo. Lungo i confini i regni feudali sotto la dinastia Zhou iniziarono a costruire delle mura per difesa. Invece, il primo imperatore della dinastia Qin, ovvero Qin Shihuang, fece unire i tratti della Muraglia costruiti in precedenza, con lo scopo di difendere i confini settentrionali dell’Impero Cinese. E ancora, l’imperatore Han Gaozu della dinastia Han fece rafforzare la Muraglia verso Nord-Over per difendersi dalle invasioni. In seguito, l’imperatore Han Wudi aprì la Via della Seta così, per proteggere questa zona, decise di costruire anche lì delle fortificazioni.

Dopo la fine dinastia Han si continuò nei secoli successivi a mantenere in buono stato la costruzione, anche quando Cina si ritrovò divisa in vari stati feudali. Ai lavori contribuirono soprattutto le dinastie meno potenti come i Qi Settentrionali, i Wei Orientali e Wei Settentrionali. Riuscirono a superare la costruzione i Jin (o Manciù), contro la dinastia Song. Ma persero il controllo dei centri del potere della Cina a causa degli attacchi degli eserciti mongoli, che fondarono la dinastia Yuan. I Mongoli non si preoccuparono molto delle condizioni della Muraglia, al contrario della successiva dinastia Ming.

Storia Muraglia Cinese: riassunto ai giorni nostri

La fine dei lavori di rafforzamento ci fu quando salì al potere la dinastia Qing, con i Mancesi. Arrivando ai giorni nostri, dal 1957 sono iniziati dei lavori di restauro della Muraglia Cinese per rendere affascinante agli occhi dei turisti, sia cinesi che internazionali. Nella seconda metà del XX secolo, infatti, il governo della Repubblica Popolare Cinese ha finanziato i lavori di restauro, aprendo anche le visite pubbliche. Dall’anno 1985 la Grande Muraglia Cinese è Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO ed è uno dei posti più noto della Cina e dell’intera Asia dal punto di vista turistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *