23 Aprile 2024
Film e Serie TV

Fabbricante di lacrime finale spiegato: come finisce tra Rigel e Nica

Cosa succede nel finale di Fabbricante di lacrime? Il film è disponibile su Netflix dal 4 aprile 2024 e si basa sul romanzo di successo di Erin Doom. Questo è stato il libro più venduto in Italia nel 2022. I due attori protagonisti sono Caterina Ferioli nel ruolo di Nica e Simone Baldasseroni (Biondo) nei panni di Rigel. Il film è diretto da Alessandro Genovesi e scritto da lui con Eleonora Fiorini. Come già indicato, la pellicola e il romanzo raccontano la storia d’amore di Rigel e Nica, con un finale che non delude.

Fabbricante di lacrime: riassunto della trama

La trama di Fabbricante di lacrime su Netflix inizia con Nica e Rigel, entrambi orfani, che crescono in un brutto orfanotrofio. Qui lui appare irrequieto ed è l’unico a ricevere attenzioni positive dalla custode Margaret. Invece, Nica appare una ragazza dolce e gentile, che però ha subito lì dentro diverse situazioni violente. Un giorno entrambi vengono adottati e diventano, dunque, fratelli. Ma ecco che tra loro inizia a essersi una certe attrazione, che unisce due mondi completamente diversi, ma allo stesso tempo simili.

Come finisce Fabbricante di lacrime: spiegazione finale del film

come finisce fabbricante di lacrime
Netflix

Verso il finale del film Fabbricante di lacrime, Nica e Rigel vengono inseguiti da Lionel. Quest’ultimo è il ragazzo ossessionato dalla protagonista, tanto che ha cercato di abusare di lei durante la festa della scuola. Nel corso di questo inseguimento, la coppia ha un incidente e finisce nel fiume, cadendo da un ponte molto alto. Rigel viene ricoverato in ospedale e finisce in coma, dopo aver protetto Nica, che non ha riportato particolari ferite. Fortunatemente il ragazzo sopravvive, ma decide di lasciare la famiglia che li ha adottati, tornando in orfanotrofio da Margaret.

Quest’ultima diventa la custode legale di Rigel, l’unico bambino che ha trattato bene all’interno della struttura. La donna viene denunciata da tutti gli altri bambini che hanno subito da lei violenze e finisce a processo. Proprio la testimonianza di Nica diventa importante per il suo arresto. Alla fine del film, la ragazza capisce che proprio Rigel era il bambino che le stringeva la mano quando subiva violenza nell’orfanotrofio. Non possono più nascondere i loro sentimenti e così si riavvicinano. Fabbricante di lacrime finisce con Nica e Rigel insieme da adulti, con una figlia. Dunque, c’è il lieto fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *