25 Aprile 2024
Film e Serie TV

L’amore dimenticato su Netflix: trama, cast e spiegazione

Dal 27 settembre 2023 è disponibile su Netflix il film L’amore dimenticato. La nuova pellicola, che dura 140 minuti (2 ore e 20 minuti), è di genere drammatico e romantico. Il film polacco è diretto dal regista Michal Gazda. Invece la sceneggiatura è stata affidata a Marcin Baczynski, Mariusz Kuczewski e Tadeusz Dolega-Mostowicz. Il titolo originale del film è Znachor e il protagonista è il dottor Wilczur, interpretato da Leszek Lichota. Quest’ultimo è un medico che soffre di amnesia e ha perso tutta la sua famiglia. Ma vediamo insieme tutto quello che c’è da sapere del nuovo film.

L’amore dimenticato: la trama del film

L’amore dimenticato è un nuovo film polacco disponibile in streaming su Netflix. Protagonista della trama è il dottor Rafal Wilzcur, il quale un tempo è stato un chirurgo polacco molto stimato. Dopo essere rimasto senza famiglia, a seguito dell’allontanamento della moglie, resta vittima di una rapina. In particolare, si ritrova coinvolto in una rissa all’interno di una taverna. A causa delle ferite riportate perde la memoria e soffre così di amnesia. Il medico deve trovare un modo per ricostruire la propria esistenza. La svolta arriva quando riallaccia i rapporti con una persona del suo passato, che gli dà la possibilità di redenzione.

Il cast del film L’amore dimenticato

  • Leszek Lichota è Rafał Wilczur
  • Maria Kowalska è Marysia
  • Ignacy Liss è Hrabia Czyński
  • Anna Szymańczyk è Zośka

Come finisce L’amore dimenticato: spiegazione del finale

come finisce il film l'amore dimenticato
Netflix

Quando sua moglie va via con la figlia, il medico Rafal si ritrova solo e una sera si imbatte in alcuni criminali, che lo picchiano. Il suo collega Jersey Dobraniecki arriva sul posto ed è chiaro che dietro quanto accaduto ci sia lui, in quanto vorrebbe ottenere la promozione in ospedale al posto suo. Trascorrono quindici anni da quel momento. Conosciamo Marysia, la quale lavora in un bar come cameriera e cantante, così da poter andare un giorno al college. Intanto, Rafal non ricorda più nulla e si fa chiamare Antoni Kosiba. Marysia è innamorata del conte Leszek, ma la famiglia di quest’ultimo non accetta la loro relazione.

Quando decidono di sposarsi, i due innamorati subiscono un incidente, dal quale lei esce gravemente ferita. A salvarla è proprio Antoni (Rafal) e piano piano si riprende, rendendosi conto che l’uomo è davvero un bravo medico. Intanto, Leszek finisce in Svizzera per riprendere dall’incidente e viene convinto dalla madre che Marysia è morta. Il padre riesce, però, a scoprire la verità e lo convince a tagliare i legami con la madre e a cercare la sua amata. La Contessa cerca di convincere Marysia ad allontanarsi dal figlio offrendole dei soldi, ma non ottiene il risultato sperato. Ed ecco che la minaccia di far finire in carcere Antoni, il quale sta lavorando senza licenza.

L’amore perduto: il finale spiegato del film

Verso il finale de L’amore perduto, per salvare Rafal, Marysia decide di allontanarsi da Leszeck. Antoni viene a conoscenza di quanto accaduto e decide di consegnarsi alla polizia, sacrificandosi, in quanto hanno instaurato ormai un rapporto padre-figlia. Intanto Leszek riesce a trovare Marysia e insieme tentano di salvare Antoni. Non solo, rivela alla sua amata di aver scoperto chi è il suo padre biologico e così lei inizia a mettere insieme i pezzi. Marysia corre in tribunale, dove può affermare che in realtà Antoni è Rafal Wilczur. Un ragazzo che anni fa è stato salvato da lui può dimostrarlo. A questo punto, anche lo stesso Rafal ricorda finalmente chi è.

L’amore perduto finisce con Rafal e Zoska che si sposano insieme a Leszek e Marysia. Di sicuro il medico col tempo inizierà a ricordare tutto ciò che è accaduto nella sua vita prima di perdere la memoria. Sembra, inoltre, che la Contessa sia disposta a riconciliarsi con il figlio e Marysia. Di sicuro siamo di fronte a un bel lieto fine per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *