21 Aprile 2024
Film e Serie TV

Lust Stories 2: di cosa parla, cast e le info del sequel indiano

Dal 29 giugno 2023 è disponibile su Netflix Lust Stories 2. Si tratta del sequel del film del 2018 che è stato diretto da quattro registi Zoya Akhtar, Dibakar Banerjee, Radhika Apte e Bhumi Pedneka. I quattro hanno lavorato ognuno al proprio cortometraggio, in cui esplorano la passione, l’amore e le relazioni dell’India di oggi. Infatti, il film comprende 4 piccole storie. Ed ecco che dopo il successo ottenuto nel mondo, Netflix ha rinnovato Lust Stories con un sequel. Il trailer ha già anticipato che ci saranno nuovi eccentrici personaggi e trame intriganti da scoprire.

A che ora esce Lust Stories 2 su Netflix?

Lust Stories 2 arriva su Netflix il 29 giugno 2023, nella mattinata. Infatti, ormai la piattaforma di streaming online inserisce i nuovi contenuti intorno alle ore 9.00 di mattina. La maggior parte delle volte, il colosso dello streaming non pubblica i nuovi titoli sul proprio catalogo dalla mezzanotte. E questo vale anche per il sequel del film indiano.

Di cosa parla Lust Stories 2 su Netflix

the lust stories 2 di cosa parla
Netflix

Lust Stories è arrivato per la prima volta su Netflix nell’anno 2018, con quattro diverse storie che hanno affrontato argomenti tabù che ruotano intorno alle relazioni amorose. Lo stesso genere di storie dovrebbero caratterizzare il sequel. Anche questa volta le trame saranno davvero coinvolgenti. Ad esempio c’è una coppia che lotta per vivere la propria passione in ogni tipo di relazione e ci sono due vecchi amanti che si ritrovano. Lust Stories 2 sarà composto da quattro cortometraggi, in cui le relazioni verranno portare in scena dal punto di vista femminile. Questa volta i registi che hanno preso parte al progetto sono Amit Ravindernath Sharma, R. Balki, Konkona Sen Sharma e Sujoy Ghosh.

Lust Stories 2: il cast

Per quanto riguarda il cast di Lust Stories 2 i quattro cortometraggi vedranno alternarsi questi attori: Tamanna Bhatia, Kajol, Mrunal Thakur, Vijay Varma, Neena Gupta, Tillotama Shome, Angad Bedi, Kumud Mishra e Amruta Subhash.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *