24 Maggio 2024
Film e Serie TV

Muti – The Ritual Killer come finisce: la spiegazione del film

Dall’11 luglio 2023 è disponibile su Prime Video Muti – The Ritual Killer. Si tratta di un nuovo film diretto da George Gallo, con la produzione di rilascio di Screen Media e Redbox Entertainment. Nel cast troviamo celebri attori, come Cole Hauser e Morgan Freeman, rispettivamente nei panni di Lucas Boys e Mackles. La trama ruota intorno al detective Lucas Boyd, il quale si ritrova di fronte a una serie di raccapriccianti omicidi a Clinton, nel Mississippi. Questi delitti sono commessi come rituali africani. Così Boyd cerca l’aiuto dello studioso africano Dr. Mackles per risolvere il mistero.

Muti – The Ritual Killer: il riassunto del film

Il film Muti – The Ritual Killer su Prime Video prende inizio con l’ufficiale di polizia italiano Marco Lavazzi che indaga su un omicidio a Roma. L’indagine lo porta a Randoku, il quale uccide vari agenti di polizia per evitare di essere arrestato. Dopo di che, incontra Shelby Farner, un uomo d’affari, che lo assume con un incarico misterioso. Intanto, a Clinton nel Mississippi, la carriera di detective di Boyd è a rischio, in quanto non riesce a superare la morte della figlia Jessica. A un certo punto si trova di fronte a un atroce delitto, quando trova il cadavere di una donna nel fiume senza genitali. Proprio in quel momento, Randoku rapisce un bambino di 10 anni.

Ed ecco che purtroppo Boyd e la sua compagna Maria si ritrovano di fronte al cadavere del piccolo. Il detective decide di affidarsi all’esperto Mackles, il quale è convinto che l’assassino sia portando via gli organi delle sue vittime per creare delle pozioni che possano aumentare la prosperità dei suoi clienti. Intanto, è possibile vedere Farner chiedere a Randoku come vittima una persona giovane e intelligente. La polizia riesce a trovare il criminale, che però fugge ferendo gravemente Maria. Boyd ottiene i contatti di Lavazzi e così lo chiama. L’ufficiale di polizia italiano gli fa sapere che dietro tutto c’è Fernan.

Boyd riesce a trovare Fernan, mentre Randoku individua la sua prossima vittima: Katie. Quest’ultima corrisponde alla descrizione, ovvero è giovane e intelligente. Boys, tramite la scomparsa della ragazza, trova la proprietà di Farner insieme a Mackles.

Come finisce Muti – The Ritual Killer: dov’è il dottor Mackles?

spiegazine del film muti - the ritual killer
Screen Media

Boyd tenta di salvare Katie, mentre Farner lo attacca alle spalle. Mackles colpisce quest’ultimo e affronta Randoku. Alla fine, il dottore pugnala il criminale, che però sopravvive. Alla fine Boyd salva Katie. Dopo di che, il detective viene a sapere da Lavazzi che Randoku ha seguito a Roma, mesi prima, una conferenza di Mackles e ha più volte incontrato quest’ultimo. Quando Boyd si reca nell’ufficio del dottore scopre che ha preso un congedo a tempo indeterminato. Ebbene Mackles sta cercando Randoku, che è in fuga. Il dottore africano è colui che ha inconsapevolmente insegnato al criminale le potenzialità del muti, la tradizione sudafricana della medicina eseguita dai sangoma.

La conferenza a Roma di Mackles è legata a questa pratica e potrebbe aver portato Randoku a capire come svolgerla per soddisfare le richieste di Farner. Mackles si è reso conto di aver in realtà, inconsapevolmente, insegnato a un crudele assassino come guadagnarsi da vivere uccidendo persone innocenti. Lo studioso si sente così in colpa per aver causato indirettamente la morte di tutte queste persone. Anche quando Randoku si rende conto che Mackles sta dalla parte di Boyd non lo uccide, probabilmente perché ha indirettamente avuto un ruolo in tutto questo.

Finale di Muti – The Ritual Killer: chi ha ucciso Randoku?

Boyd riceve un messaggio in codice da parte di Mackles e capisce che quest’ultimo ha trovato Randoku. Nel pacco, però, sono presenti un paio di occhi apparentemente appartenuti al criminale! Questo ci fa capire che Mackles non è stato clemente con il killer. Sembra proprio nel finale di The Ritual Killer che Mackles ha ucciso Randoku per porre fine agli omicidi, in quanto si sentiva in colpa per aver indirettamente contribuito alla serie di delitti. Non solo, ha utilizzato proprio la tecnica del muti. Anche Lavazzi riceve un pacco anonimo con degli organi di Randoku.

Finale The Ritual Killer: la spiegazione

spiegazine del film muti - the ritual killer
Screen Media

Perché Boyd mangia gli occhi di Randoku? Dopo aver ricevuto il pacco da Mackles, il detective mangia gli occhi, sebbene inizialmente non riesca a farlo. Ebbene secondo la spiegazione dello studioso africano, tale tecnica viene usata per acquisire poteri positivi dagli organi di una persona morta. Ad esempio mangiando gli occhi è possibile avere una visione più chiara delle cose. Dunque, sembra che Mackles abbia utilizzato la pratica del muti e che abbia pensato che gli organi di Randoku non dovessero andare sprecati. L’obiettivo dello studioso è che Boyd migliori il suo intuito per anticipare i crimini, così da fermare futuri assassini come Randoku. Per il detective mangiare gli occhi del killer può anche aver significato un modo per esprimere la sua rabbia dopo che la sua Maria è stata uccisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *