19 Luglio 2024
Film e Serie TVStorie vere

Narcos Messico: storia vera, quando è ambientata, numero stagioni

Nascos: Messico 3 arriva su Rai 4 dalla prima serata di sabato 7 ottobre 2023. La serie TV, che fa da spin-off a Narcos di Pablo Escobar, è già disponibile in streaming su Netflix. Creata e prodotta da Carlo Bernard e Doug Miro, racconta la malavita messicana, concentrandosi sull’ascesa del cartello della droga guidato da Miguel Gallardo, il quale è stato protagonista delle prime due stagioni. Nella terza lo ritroviamo come guest star. Su Netflix ha ottenuto un enorme successo e per chi non ha un abbonamento sulla piattaforma quella offerta da Rai 4 è l’occasione perfetta per seguire le vicende legate alla terza stagione incentrata sul Cartello di Guadalajara in Messico.

Narcos: Messico, numero stagioni ed episodi

In tutto sono tre le stagioni di Narcos: Messico. Infatti, la stagione 4 non è mai stata realizzata e la 3 è l’ultima. Ogni capitolo è caratterizzato da 10 episodi. Una puntata in onda su Rai 4 sarà composta da 2 episodi. Dunque, sono 5 in tutto gli appuntamenti da seguire sulla rete televisiva, dal 7 ottobre 2023.

Narcos: Messico 3, la trama della terza stagione

narcos messico 3
Netflix

La terza stagione di Narcos: Messico è ambientata nel 1992 e Walt sta lavorando sotto copertura a El Paso, infiltrandosi negli Alcolisti Anonimi e ottenendo la fiducia del corriere della droga. Intanto, Amando viene catturato dall’esercito messicano nel momento in cui l’aereo ha un’avaria nel deserto. Dopo solo 3 mesi di carcere l’uomo viene rilasciato. Presente sulla scena c’è anche Victor, un poliziotto corrotto di Ciudad Juarez, il quale sta cercando una ragazza scomparsa per conto della madre.

Narcos: Messico, quando è ambientata la serie TV

La serie TV è incentrata sulla nascita e l’ascesa del Cartello di Guadalajara, partendo dagli anni ’80 con la prima stagione, che vede protagonista Miguel Ángel Félix Gallardo. Con Narcos: Messico 3, invece, ci ritroviamo negli anni ’90, periodo in cui il Messico è divenuto ormai il punto nevralgico del narcotraffico. Povertà estrema, corruzione e sangue sono al centro della storia di questa serie TV, dove nessuno è innocente.

Narcos: Messico, cosa c’è di vero

Con Narcos: Messico andiamo a scoprire le associazioni criminali più pericolose che si sono introdotte dell’America degli anni ’80 in poi. Si dice che il cartello di Guadalajara abbia mandato avanti le sue attività di spaccio da febbraio del 1980, introducendo negli Stati Uniti la droga e la marijuana. Il Cartello ha avuto modo di collaborare con le altre mafie dell’America del Sud, come ad esempio quella colombiana. Secondo quanto ha raccontato il giornalista Peter Dale Scott, ha avuto modo di agire indisturbato grazie all’appoggio dell’agenzia di intelligence messicana, la DFS.

Mentre nella prima stagione scopriamo i primi anni del Cartello, attraverso il capostipite Miguel Gallardo, nel corso del tempo vediamo chi sono stati gli altri tre boss dopo di lui al comando. Presente ancora in Narcos: Messico 3 Joaquin Guzman, che il mondo conosce come il Chapo. Nella serie è un uomo goffo, ma molto furbo, che tutti tendono a sottovalutare.

Narcos: Messico, l’omicidio dell’assistente di produzione

Carlos Munoz Portal, durante le riprese della prima stagione nel 2017, è stato ucciso. Era un assistente di produzione, che aveva il compito di trovare le location per girare le scene degli episodi. Durante un’escursione, nel comune di Temascalapa vicino al confine con lo stato dell’Hidalgo, è stato rapito e ucciso. Il cadavere del giovane assistente di 37 anni è stato nascosto, subito dopo, nel bagagliaio di un’auto. L’omicidio sul set di Narcos: Messico ha portato la produzione a pensare di spostare le riprese in Colombia, ma poi è stata cambiata idea. La Polizia di Stato ha condotto le indagini sulla morte di Portal. Non è ancora oggi stata individuata l’identità di chi ha ucciso l’assistente.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x