29 Febbraio 2024
Film e Serie TV

Ragazzo divora universo, recensione della serie TV: perché vederla

Dall’11 gennaio 2024 è disponibile su Netflix Ragazzo divora universo. Si tratta della nuova miniserie drammatica ispirata all’omonimo romanzo di Trent Dalton. Una serie australiana che racconta la storia di un ragazzo che diventa uomo, vivendo varie fasi della sua vita. Solo alla fine della miniserie viene spiegato il significato del titolo. Quando inizia la trama, Eli è un tredicenne e da allora ne accadono di cose, tra la lotta contro i bulli e loschi affari. Il protagonista è di sicuro un ragazzo testardo, che vive la sua vita avendo solo un obiettivo: proteggere i suoi cari.

Ragazzo divora universo su Netflix: recensione

Nel corso della miniserie Ragazzo divora universo, lo spettatore scopre l’audacia di Eli, il quale è disposto a tutto pur di proteggere la sua famiglia. Gli eventi, però, sfuggono dal suo controllo. Sono quattro gli anni che la serie TV australiana su Netflix percorre della vita del protagonista, che dimostra di essere coraggioso. Il cast non è niente male. In particolare, citiamo Felix Cameron, il quale veste i panni di Eli Bell. Sembra proprio che l’attore abbia vissuto questo ruolo completamente. Invece, Christopher James Baker e Anthony LaPaglia nei panni di Ivan Kroll e Tytus Broz hanno portato una certa tensione nella trama, proprio come richiedono le loro parti.

I due vengono presentati dal punto di vista di Eli bambino e non cambia, anche quando è più adulto. Uno dei personaggi più importanti in Ragazzo divora universo è Gus, interpretato da Lee Tiger Halley, che però non è impattante. Andrebbe, in realtà, citato tutto il cast, che svolge un ottimo lavoro: Bryan Brown, Anthony LaPaglia, Deborah Mailman, Simon Baker, Travis Fimmel, Phoebe Tonkin, Felix Cameron, Sophie Wilde, Lee Tiger Halley e Zac Burgess

Alla fine c’è spazio anche per la svolta romantica nella vita di Eli, che è ancor aun 17enne. Senza anticipare troppo, nel finale della miniserie s Netflix si percepisce un sapore differente rispetto al resto della trama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *