21 Febbraio 2024
Film e Serie TV

Storia d’inverno (2014) come finisce: spiegazione finale

Storia d’inverno è un film scritto, diretto e prodotto da Akiva Goldsman del 2014. Si tratta dell’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Mark Helprin del 1983. Protagonista della storia è Peter Lake, un ladro, che si innamora della figlia di un uomo facoltoso, Beverly Penn. Le loro strade si incrociano tra il passato e il presente a New York, dal 1916 ai giorni nostri.

Storia d’inverno: dove vedere il film?

Il film va in onda il 26 dicembre 2023 su Italia 1 alle ore 23.20. La pellicola è disponibile in streaming con abbonamento su NOW TV e a noleggio/acquisto su Prime Video, TIM Vision, Apple TV, YouTube e Google Play Film.

Storia d’inverno: il riassunto della trama

La trama di Storia d’inverno prende inizio con Peter Lake che è un ladro, nella New York dei primi anni del Novecento. Orfano trovano nelle acque del fiume Hudson da alcuni pescatori, cresce con un ladro famoso, Pearly Soames, il capo spietato della banda Five Points. Una notte cerca di rapinare la villa di Isaac Penn e qui resta colpito dalla figlia del ricco uomo, la quale sta suonando il pianoforte. Così Peter e Beverly Penn si conoscono. La ragazza, però, sta per morire. Il giorno dopo, Lake capisce le vere intenzioni di Pearly e decide di fuggire, tradendo le sue aspettative.

Peter viene inseguito e un cavallo bianco e alato gli salva la vita. Lake, però, si è ormai innamorato di Beverly e non vuole lasciare la città. La ragazza lo porta con lei nella casa sul lago, dove la sta attendendo la sua famiglia. Lì Pearly e la sua banda non possono arrivare. Insieme Peter e Beverly trascorrono giornate meravigliose. Ma ecco che Pearly ingaggia un angelo per uccidere la ragazza con il veleno. Purtroppo Beverly muore dopo aver bevuto il veleno. Peter cade nella disperazione, in quanto credeva che con il suo amore avrebbe tenuto in vita la ragazza. Questo perché gli è stato detto che dentro di sé ha il potere per salvare una giovane donna dai capelli rossi, proprio come Beverly.

Come finisce Storia d’inverno: spiegazione del finale

Verso il finale di Storia d’inverno, Peter torna a New York e viene catturato da Pearly, che lo spinge da un ponte del fiume Hudson dopo averlo picchiato. Peter non muore e quando emerge dal fiume trova una New York completamente diversa. Infatti, si trova nel 2014 e non ricorda nulla. Con l’aiuto di una giornalista, trova una foto che lo ritrae con Beverly nella casa sul lago e inizia a ricordare tutto. Trova anche la sorella di Beverly, che ora è un’anziana donna di successo. Quest’ultima gli fa capire che il miracolo che ha dentro di sé non era destinato a salvare Beverly, bensì un’altra persona.

A casa della giornalista da cui si sta facendo aiutare, Peter conosce la figlia Abby, che purtroppo è malata di cancro. Lake intravede i capelli rossi della bambina e capisce che è lei che dovrà salvare. Ma ecco che Pearly ha scoperto che Peter è vivo e chiede a Lucifero di avere uno scontro. Intanto, Peter porta nella casa sul lago la giornalista e Abby. Questa volta, però, Pearly li può raggiungere. Fortunatamente Peter ha la meglio e Pearly muore, trasformandosi in neve. Dopo aver vinto lo scontro, Peter porta Abby, in fin di vita, sul lettino e le dà un bacio sulla fronte.

Ed ecco che Abby si risveglia. Storia d’inverno finisce con Peter che ha compiuto la sua missione e sale in sella al suo cavallo alato. Il protagonista raggiunge così la sua Beverly in cielo, diventando una stella.

Il cast del film Storia d’inverno

  • Colin Farrell: Peter Lake
  • Jessica Brown Findlay: Beverly Penn
  • Russell Crowe: Pearly Soames
  • Jennifer Connelly: Virginia Gamely
  • William Hurt: Isaac Penn
  • Will Smith: Giudice/Lucifero
  • Eva Marie Saint: Willa
  • Ripley Sobo: Abby
  • Mckayla Twiggs: Willa bambina
  • Matt Bomer: Padre di Peter
  • Lucy Griffiths: Madre di Peter
  • Kevin Corrigan: Romeo Tan
  • Kevin Durand: Cesare Tan
  • Graham Greene: Humpstone John
  • Finn Wittrock: Gabriel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *