23 Aprile 2024
Film e Serie TV

Terra Amara spoiler: chi fa esplodere l’auto di Mehmet/Hakan

Nelle nuove puntate di Terra Amara esplode l’auto di Mehmet/Hakan, il quale rischia di morire. Fortunatamente l’imprenditore riesce a salvarsi in tempo, ma capisce che qualcuno sta tentando di mettere in pericolo la sua vita. Infatti, lui e Zuleyha iniziano seriamente a preoccuparsi. Un momento di grande angoscia per la Altun, che in un primo momento pensa che il suo amato sia morto nell’esplosione della macchina. Non appena capisce che Hakan è sano e salvo, Zuleyha gioisce, ma poi inizia ad avere dei forti sospetti.

Terra Amara anticipazioni: chi vuole uccidere Hakan/Mehmet

Le anticipazioni di Terra Amara segnalano che Zuleyha decide di avere un confronto con Fikret, il quale sembra essersi allontanato da lei. La Altun non vuole rinunciare all’amicizia con il fratellastro di Demir per via della sua relazione amorosa con Mehmet. Fikret, però, ribadisce che non si fida dell’imprenditore e che è convinto che stia nascondendo qualcosa di importante. Improvvisamente, durante questo confronto, esplode l’auto di Mehmet e i due vengono interrotti da un forte boato.

Zuleyha è sconvolta nel vedere la macchina del suo amato che sta andando a fuoco e ipotizza che sia morto. Infatti, la Altun è disperata e non riesce a trattenere le lacrime, mentre Fikret si rende conto che effettivamente è innamorata. Per fortuna, Hakan riesce a salvarsi e corre da Zuleyha per rassicurarla. Ma questa esplosione fa comunque preoccupare la coppia: c’è qualcuno che sta tentando di ucciderlo. Ebbene dietro l’esplosione dell’auto di Mehmet c’è Hasmet Colak, il nuovo cattivo di Cukurova.

L’uomo è pronto a tutto pur di eliminare gli ostacoli e raggiungere il suo obiettivo, ovvero quello di impossessarsi delle terre che è convinto che Demir gli abbia rubato in passato. In quanto Hakan rappresenta un problema per lui visto che continua a proteggere Zuleyha, Colak è pronto a ucciderlo e, intanto, si allea con Betul.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *