19 Giugno 2024
Film e Serie TVStorie vere

The Burial – Il Caso O’Keefe: storia vera, riassunto e finale spiegato

Dal 6 ottobre 2023 è disponibile su Prime Video The Burial – Il Caso O’Keefe. Si tratta del film con Jamie Foxx e Tommy Lee Jones che racconta la storia vera del proprietario di una casa funebre, Jeremiah “Jerry” O’Keefe. Quest’ultimo si rivolge all’avvocato Willie E. Gary per salvare la sua impresa. Insieme i due si alleano contro la corruzione e l’ingiustizia razziale. Ma vediamo ora insieme qual è la storia vera del film diretto da Maggie Betts, cosa succede e come finisce.

The Burial – Il Caso O’Keefe: la storia vera

La vera storia del Caso O’Keefe è stata raccontata con un articolo di Jonathan Harr del 1999. Il giornalista ha descritto nel dettaglio quanto accaduto durante il caso giudiziario del 1995. Protagonisti di questa storia sono: il canadese Ray Loewen, che ha cercato di far fallire O’Keefe e la sua impresa funebre, l’avvocato Gary di successo che è stato assunto dal secondo. O’Keefe vive nel settore delle imprese funebri da anni e possiede otto sale nel Mississippi. Jerry è riuscito a riacquistare la sua casa di famiglia, che 50 anni prima i suoi familiari avevano perso durante la Grande Depressione. Trasforma questa proprietà in una sala funeraria.

Non solo, insieme a sua moglie Annette, possedeva anche una compagnia di assicurazioni funebri. Intanto, Loewen ha acquistato una casa funeraria, ignorando che c’era un accordo con la compagnia di assicurazioni di O’Keefe. Così quest’ultimo gli ha fatto causa. Dalla causa è uscito fuori che il Gruppo Loewen ha tentato di distruggere Jerry e la sua impresa, impedendogli di fare nuovi affari. Loewen voleva prendere il controllo del mercato funebre. In tribunale la giuria si è pronunciata a favore di O’Keefe, il quale si è fatto difendere da Gary. A loro è stata assegnata la cifra di 500 milioni di dollari di danni.

Dopo il processo, il Gruppo Loewen ha alla fine accettato l’offerta di 175 milioni di dollari. Ray Loewen è stato costretto a dimettersi da Presidente e CEO della sua azienda. Alla fine il Gruppo Loewen ha presentato istanza di fallimento. Intanto, l’impresa funebre di O’Keefe ha continuato a espandersi, rimanendo la più grande attività funebre a conduzione familiare della zona meridionale del Mississippi. Invece, Willie Gary è diventato uno dei più grandi avvocati del paese.

The Burial – Il Caso O’Keefe: riassunto della trama

come finisce the buriel il caso o'keefe
Prime Video

La trama di The Burial – Il Caso O’Keefe su Prime Video prende inizio con William Gary, che combatte in tribunale in qualità di avvocato. La sua strada si incrocia con quella di Jerry O’Keefe, il quale vive una vita tranquilla a Biloxi, nel Mississippi. L’uomo 75enne è un proprietario di circa 8 case funebri e di una solida attività assicurativa per la sepoltura. Ha avuto ben 13 figli con sua moglie Annette. Improvvisamente ha un problema finanziario con la sua impresa e il gruppo Loewen si offre di aiutarlo con la sua grande catena di casa funebre. In particolare, Ray Loewen accetta di acquistare tre delle case di Jerry.

Ray Loewen, però, non controfirma il contratto e Jerry si affida all’avvocato di successo Gary. Inizialmente il legale si rifiuta di occuparsi del caso, per poi cambiare idea, in quanto vede questa l’opportunità per lasciare il segno. Viene consigliato, intanto, a Ray di assumere un team legale composto da persone di colore. Questo perché si pensa che O’Keefe non abbia assunto Gary solo perché non ha mai perso un caso negli ultimi 12 anni, ma anche perché essendo un uomo di colore potrebbe colpire Hinds County, luogo dove è stata presentata la causa e che ha una popolazione afroamericana.

Come finisce The Burial – Il Caso O’Keefe: spiegazione finale

come finisce the buriel il caso o'keefe
Prime Video

Nel corso del film The Burial – Il Caso O’Keefe, Jerry rimuove Willie come avvocato principale, quando nota che è troppo spericolato ed egocentrico. Prende così il sopravvento il suo avvocato di sempre, Mike. Quest’ultimo, però, non riesce a eguagliare la personalità di Mame Downes, che guida il team legale di Loewen. Piano piano, sembra che Jerry stia perdendo la causa, fino a quando Hal non ha un’idea geniale. Quest’ultimo porta in tribunale Loretta McGrath, come testimone contro le losche pratiche commerciale di Loewen. La situazione, però, non migliora e O’Keefe pensa di chiudere qui la causa, fino a quando Hal non trova un file.

Si scopre che molti membri della comunità non sono stati in grado di dare ai loro cari un rispettabile funerale e che sono stati sfruttati economicamente dal Gruppo Loewen. Ciò è avvenuto in quanto il gruppo aveva un accordo con la National Baptist Convention, una delle più grandi chiese della comunità afroamericana. Willie Gary porta Ray a confessare ciò che ha fatto. Dopo di che, Loewen tenta di offrire a Jerry un accordo vicino alla cifra di 100 milioni di dollari. O’Keefe, però, rifiuta, convinto ormai di poter vincere il caso.

Nel finale di The Burial – Il Caso O’Keefe, Jerry vince la causa. Loewen viene costretto a dimettersi dalla sua posizione. Si stabilisce un risarcimento di 175 milioni di dollari, che fa fallire il gruppo Loewen. Jerry decide di aiutare le comunità più svantaggiate e Willie continua a fare il suo lavoro, lottando in tribunale per casi famosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *