16 Luglio 2024
Film e Serie TV

Identità violate come finisce: la scena finale del film

È disponibile su Netflix il film Identità violate in streaming. Chi ha, dunque, un abbonamento con il colosso dello streaming allora può seguire la storia con protagonista Angelina Jolie. La pellicola del 2004 è diretta da D.J. Caruso ed è ambientata negli anni ’80. La trama prende inizio con i due adolescenti Martin Asher e Matt Soulsby che si incontrano su un pullman in viaggio per il Canada. A causa di un guasto, i due protagonisti decidono di dividere i costi per il noleggio di un auto. Da qui prende inizio una situazione sconvolgente con tanti colpi di scena. Ma vediamo ora insieme come finisce Identità violate su Netflix e la trama.

Identità violate: trama del film in streaming su Netflix

Il film Identità violate è un adattamento del romanzo Ladro di vite di Michael Pye. La trama prende inizio con l’incontro di Martin e Matt, due adolescenti che dopo un guasto al pullman decidono di proseguire insieme il viaggio verso il Canada dagli Stati Uniti con un’auto a noleggio. A un certo punto una ruota di buca e Matt si prende la briga di cambiarla. In questa circostanza Martin si accorge che si somigliano molto, così lo spinge sotto un’auto in corsa e prende la sua identità. Pertanto indossa i suoi abiti e inizia a cantare con una voce che somiglia il più possibile a quella di Matt. Trascorrono 20 anni e l’investigatrice dell’FBI Illeana Scott viene incaricata di una nuova indagine a Montereal: trovare un serial killer che si appropria dell’identità delle sue vittime.

come finisce identità violate
Netflix

Il primo a finire sotto interrogatorio nel corso della trama di Identità violate è James Costa, il quale ha assistito all’ultimo omicidio. Così disegna un identikit del serial killer e la polizia ha finalmente un sospetto. Quando entra nel suo appartamento trova un cadavere ormai in decomposizione nella soffitta.

Come finisce Identità violate: spiegazione finale

Nel corso del film Identità violate la mamma di Martin, Rebecca, si reca dalla polizia segnalando di aver visto suo figlio a bordo di un tram diretto a Québec. Compie questa mossa poiché al posto di Matt, 20 anni prima, è stato dichiarato morto Martin. A questo punto viene riesumato il corpo e si scopre che effettivamente è di Matt. Inevitabilmente Martin è sospettato di essere il misterioso serial killer. A rendere più stabile questa ipotesi è il racconto di Rebecca. La mamma spiega a Illeana che suo figlio aveva perso la lucidità dopo la morte del suo fratello gemello. Viene individuato l’appartamento, dove esiste un passaggio segreto che porta a una camera nascosta. Qui Illeana viene aggredita da Martin, che però riesce a fuggire.

Verso il finale di Identità violate si scopre che Martin sceglie sempre le sue vittime per impossessarsi delle loro identità, con lo scopo di vivere altre realtà, sempre diverse. Inoltre, esce fuori che il suo prossimo obiettivo è proprio James Costa. Così Illeana decide di usarlo come esca per prendere finalmente il serial killer, ma non riesce nel suo intento. Dopo un’altra aggressione, l’FBI decide di trasferire sotto copertura James. Ma Martin uccide i poliziotti e porta via con sé l’uomo. Illeana lo insegue e riesce a salvare James, mentre l’auto di Martin esplode. Dopo di che, Illeana e James trascorrono una notte di passione insieme. Ma lui deve poi recarsi in ospedale perché i punti di sutura delle ferite si rompono.

Identità violate scena finale: Martin muore, Illeana non è incinta

come finisce identità violate
Netflix

Alla fine di Identità violate Rebecca incontra James, che si rivela essere il vero Martin. Ma prima che possa arrivare Illeana, il serial killer uccide sua mamma e fugge via. Nel frattempo, la polizia scopre che è stato Christopher Hart ad aggredire James/Martin. Si tratta di un tossicodipendente con il quale l’uomo aveva dei debiti. James/Martin l’ha ucciso prima dell’inseguimento e ha simulato il rapimento. Verso il finale Martin si impossessa in treno di un’altra identità. Intanto, Illeana confessa di aver avuto un rapporto con il serial killer, non sapendo che si trattava di Martin. Nonostante questo viene sospesa.

Si arriva alla scena finale di Identità violate con un salto temporale di sette mesi. Illeana vive in una fattoria in Pennsylvania ed è incinta di due gemelli, concepiti proprio con Martin. Quest’ultimo si reca da lei e le chiede di iniziare una nuova insieme, come una famiglia. Illeana, però, rifiuta la proposta. Il serial killer perde le staffe, la picchia e cerca di ucciderla. La colpisce con delle forbici nella pancia e ormai tutto sembra finito. Illeana non muore, ma riesce ad anticipare Martin pugnalandolo al cuore con le stesse forbici. Ebbene Identità violate finisce con Illeana che si toglie una protesi da lei usata per fingere di essere incinta. A questo punto, spiega a Martin che questi sette mesi facevano parte del piano per catturarlo. Dopo aver scoperto la verità, Martin muore.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x