25 Aprile 2024
Film e Serie TVStorie vere

La meravigliosa storia di Henry Sugar, storia vera: chi era Kuda Bux

Dal 27 settembre 2023 è disponibile su Netflix La meravigliosa storia di Henry Sugar. Si tratta di un cortometraggio scritto e diretto da Wes Anderson, tratto dalla serie di racconti Un giorno da ragazzi e altre storie di Roald Dahl. Il film è ispirato a una storia vera, ovvero a quella di Kuda Bux. Protagonista è Henry Sugar, un giocatore d’azzardo che intende esercitarsi per acquisire la stessa abilità di un uomo proveniente dall’India che riesce a vedere senza usare gli occhi.

La meravigliosa storia di Henry Sugar: la trama

La meravigliosa storia di Henry Sugar vede protagonista Henry Sugar. Quest’ultimo, interpretato da Benedict Cumberbatch, è un giocatore d’azzardo. Un giorno scopre che un uomo proveniente dall’India è in grado di vedere senza usare gli occhi. Capendo che con questa abilità potrebbe avere vari benefici, decide di esercitarsi per acquisire lo stesso talento. Il suo scopo è quello di imparare a vedere attraverso le carte da gioco.

Il cast de La meravigliosa storia di Henry Sugar

  • Benedict Cumberbatch è Henry Sugar
  • Ralph Fiennes è Roald Dahl
  • Dev Patel è il dottor Chatterjee
  • Ben Kingsley è Imdad Khan
  • Rupert Friend è Claud
  • Richard Ayoade è il dottor Marshall

La meravigliosa storia di Henry Sugar: chi era Kuda Bux

la meravigliosa storia di henry sugar, storia vera
Netflix

Il cortometraggio su Netflix La meravigliosa storia di Henry Sugar racconta una storia tratta dai racconti Un giorno da ragazzi e altre storie di Roald Dahl, il quale si è lasciato ispirare dalla vita reale di Kuda Bux. Quest’ultimo è stato un mistico pakistano, che dichiarava di riuscire a vedere anche senza usare i suoi occhi. Nato ad Akhnur, Kashmir, nel 1905, era figlio di un uomo che lavorava come ispettore dei biglietti ferroviari. Il suo nome vero era Khudah Bukhsh e, in seguito, è divenuto un cittadino pakistano. Verso la metà degli anni ’30, Kuda è giunto negli Stati Uniti, dove ha continuato a praticare la magia.

A 13 anni ha imparato l’arte della magia dal professore Moor, il quale era un famoso mago di quei tempi. La svolta è arrivata quando Kuda Bux ha incontrato Banerjee Hardwar, un uomo che gli ha insegnato a camminare sul fuoco e a vedere senza usare gli occhi. Nel corso della sua vita, ha perso la vista ed è diventato noto come DareDevil o The Man Who Can See Without His Eyes. Nelle sue esibizioni si bendava gli occhi e riusciva lo stesso a vedere.

Come riusciva Kuda Bux a camminare sul fuoco senza bruciarsi e come è morto

Kuda Bux ha dimostrato di poter camminare sul fuoco senza bruciarsi i piedi. Nel 1935 ha dato dimostrazione di questo di fronte al Consiglio di ricerca psichica dell’Università di Londra e ai giornalisti. In particolare, Kuda Bux è riuscito a camminare sul fuoco senza utilizzare prodotti chimici protettivi, erbe o creme. Il fuoco era abbastanza caldo da poter fondere l’acciaio. I suoi piedi sono stati controllati prima e dopo questa dimostrazione. Questa sua abilità ha colpito l’Occidente negli anni ’30 e molti si sono messi alla ricerca di una spiegazione.

Ecco che Harry Price ha analizzato il tutto e si è detto convinto del fatto che Kuda Bux riuscisse a camminare sul fuoco senza bruciarsi sfruttando un posizionamento specifico dei piedi. Invece, il mentalista Joseph Dunninger ha dato un’altra spiegazione: il carbone si è raffreddato rapidamente e camminando velocemente su di esso è possibile evitare di bruciarsi. Kuda Bux è morto nel 1981 nel sonno, a 75 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *