25 Aprile 2024
Film e Serie TV

Nuovo Olimpo come finisce: spiegazione finale del film

Dal 1° novembre 2023 è disponibile su Netflix Nuovo Olimpo. Si tratta di un film diretto da Ferzan Özpetek, che ha collaborato nella sceneggiatura con Gianni Romoli. La pellicola è ambientata nella Roma degli anni ’70 e vede protagonisti due giovani di 25 anni, che si incontrano casualmente e finiscono per innamorarsi. I due ragazzi si perdono di vista per moltissimo tempo, tanto che si ritrovano dopo 30 anni. Ma vediamo ora insieme il cast tutto italiano del film, il riassunto della trama e la spiegazione del finale.

Il cast del film Nuovo Olimpo

  • Damiano Gavino è Enea Monti
  • Andrea Di Luigi è Pietro Ghirardi
  • Greta Scarano è Giulia
  • Aurora Giovinazzo è Alice
  • Alvise Rigo è Antonio
  • Luisa Ranieri è Titti
  • Giancarlo Commare è Ernesto

Nuovo Olimpo: il riassunto della trama

La trama del film Nuovo Olimpo su Netflix inizia a Roma, nel 1978. L’aspirante regista Enea e lo studente di medicina Pietro si incontrano al cinema Nuovo Olimpo, luogo dove si incontrano gli omosessuali, gestito da Titti. Tra loro scatta subito un’attrazione, tanto che decidono di rivedersi. Enea è rimasto davvero colpito e chiede alla sua amica Alice le chiavi dell’appartamento, ormai abbandonato, di sua nonna. Qui si reca con Pietro e insieme vivono i primi momenti insieme. A Roma, però, si respira tanta tensione, tra le varie manifestazioni. Il cinema viene invaso dai manifestanti e, mentre Enea riesce a scappare dalle autorità, Pietro resta coinvolto in un incidente.

Così i due innamorati si perdono. Trascorrono 10 anni e ormai conducono due vite completamente diverse. Pietro è un medico ed è sposato con Giulia. Invece, Enea si sta godendo il successo del suo primo film, che parla proprio della brevissima storia che hanno avuto. Giulia resta colpita dalla pellicola, ma capisce che Pietro è diventato malinconico e che nasconde un segreto. Mentre Enea conosce Antonio e tra loro scatta un bacio, Pietro segretamente si reca al Nuovo Olimpo, che non è più gestito da Titti, scoprendo che il suo amato non è più tornato lì.

Siamo nel 1993 ed Enea, mentre viaggia su un treno con Antonio e Alice, riconosce Pietro sul treno accanto e resta turbato quando nota che è con una donna. Nel frattempo, la sua relazione con Antonio dà segni di crisi. Enea ora vive nell’appartamento della nonna di Alice e incontra un giorno Titti, la quale gli confessa di aver conservato una lettera che Pietro le aveva consegnato dopo essere uscito dall’ospedale. In questo messaggio, il ragazzo invitava Enea a cercarlo, in quanto non si era più presentato al Nuovo Olimpo. Attraverso la lettera, il regista scopre che Pietro si è recato per molto tempo al cinema per incontrarlo e resta turbato.

Come finisce Nuovo Olimpo: spiegazione finale

Verso il finale del film Nuovo Olimpo, Pietro segue un’intervista di Enea in televisione e si reca a Roma per presentarsi a una sua convetion. Quando, però, scopre che ha una relazione con Antonio, se ne torna a casa deluso. Avviene l’ultimo salto temporale e ci ritroviamo nel 2015. Enea è ormai un regista affermato e si sta dedicando al suo 14esimo film. Durante le riprese si ferisce agli occhi e, pertanto, deve affrontare un intervento, che deve essere eseguito proprio da Pietro. Bendato per via delle medicazione, Enea non sa chi l’ha operato e decide di invitare a casa il medico per ringraziarlo.

Pietro accetta e scopre che l’indirizzo corrisponde alla casa della nonna di Alice. Enea, però, vuole conoscere il dottore senza la benda e così con Giulia, sua grande fan, organizza una cena a casa loro. Ed ecco che finalmente Enea scopre che è stato Pietro a operarlo. Giulia si rende conto, attraverso i loro sguardi, che sono innamorati! Quando Enea va via, la donna cerca di convincere il marito a rincorrere il suo vero amore. E finalmente Pietro ed Enea si rivedono da soli, dopo tanti anni, e si rendono conto che le loro vite sono ormai troppo diverse. Per questo motivo, si salutano. Il film Nuovo Olimpo finisce con Enea e Pietro consapevoli che se, tanti anni prima, si fossero incontrati per quella cena, le cose sarebbero andate in modo diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *