19 Maggio 2024
Letteratura

Pinocchio storia breve: come inizia, cosa insegna e finale

Una bellissima storia quella di Pinocchio, una delle più amate tra i racconti. A raccontarla è Carlo Collodi, nel lontano 1881 a Firenze, con il suo famoso romanzo Le avventure di Pinocchio. Il protagonista è il celebre burattino di legno, costruito da un anziano e amorevole falegname, Geppetto. Quest’ultimo si ritrova come per magia ad avere un bambino dentro casa e con lui divide tutto. Ma Pinocchio ha in tutti i sensi la testa dura e si ritrova ad affrontare un lungo e pericoloso percorso che lo porta alla fine a capire qual è la vera strada della felicità. Il simpatico burattino comprende i suoi errori e questa storia ha un bel lieto fine. Qui di seguito ecco la storia breve di Pinocchio.

Le avventure di Pinocchio riassunto: come inizia la storia

La storia di Pinocchio inizia con Geppetto che decide di accettare il pezzo di legno da parte del suo amico mastro Ciliegia, in quanto vuole costruire un burattino per venderlo. Ma non sa che la sua vita sta per cambiare per sempre. Infatti, quel ciocco di legno è magico. Mastro Ciliegio decide di darlo al suo amico proprio perché resta spaventato quando lo sente improvvisamente parlare. Mastro Geppetto costruisce il suo burattino e con grande felicità scopre che capace di parlare e anche di muoversi. Così il falegname decide di crescere il burattino come se fosse suo figlio, mostrandosi sempre disponibile con lui e pronto a prendersi cura in qualsiasi circostanza.

Ma Pinocchio non sembra propenso a seguire la buona strada e ne combina di tutti i colori. Non è interessato alla scuola, per cui Geppetto gli acquista il materiale per studiare. Nonostante tutto Geppetto non riesce proprio a prendersela con quello che considera suo figlio.

La storia breve di Pinocchio: l’arrivo del Gatto e della Volpe

Un giorno Pinocchio si ritrova di fronte al Gran Teatro dei Burattini e conosce anche il proprietario, Mangiafuoco. Inizialmente quest’ultimo vuole buttarlo tra le fiamma, ma poi si intenerisce e decide di lasciarlo andare con tanto di 5 monete d’oro per permettergli di tornare da Geppetto. Ed ecco che mentre fa ritorno a casa, il protagonista incontra il Gatto e la Volpe, due truffatori. I due convincono il burattino che esistono un posto, il Campo dei Miracoli, dove i soldi se piantati sotto terra si moltiplicano. Con tutta la sua ingenuità, Pinocchio si fa ingannare e viene alla fine impiccato alla Quercia grande. Non solo, resta anche senza denaro.

Pinocchio riassunto: arrivano la Fata Turchina e Lucignolo

A salvare Pinocchio ci pensa la Fata Turchina, con le sembianze di una bambina dai capelli azzurri. La fata si prende cura del burattino, che le racconta la sua storia mentre il naso inizia a diventare sempre più lungo. Questa è la conseguenza al fatto che le sta raccontando delle bugie. La fata, in seguito, gli propone di restare a casa sua finché non sarà arrivato Geppetto. Pinocchio promette alla dolce fata che si comporterà bene così potrà diventare un bambino vero.

Ma ecco che il burattino cade di nuovo negli errori quando incontra Lucignolo e decide di seguirlo, raggiungendo così il Paese dei Balocchi. Pinocchio spera di andare a vivere in un posto dove ci sono regole, ma solo tanto divertimento. Dopo cinque mesi, il burattino diventa un asino e anche tutti gli altri ragazzi presenti nel Paese dei Balocchi. Pinocchio viene venduto al proprietario di un circo, per poi essere ceduto a un uomo che vuole usare la sua pelle per realizzare la membrano di un tamburo.

Come finisce Pinocchio? Cosa ci insegna la storia

Pinocchio viene gettato in acqua alla fine e ritorna a essere un burattino con l’aiuto dei pesci mandati dalla Fata Turchina. Riesce a scappare nuotando, ma viene inghiottito da un pesce cane. Si tratta dello stesso pesce che aveva inghiottito tempo prima Geppetto, il quale si era messo alla sua ricerca. Così finalmente il falegname ritrova il figlio dentro la pancia del pesce. Ebbene Geppetto e Pinocchio riescono a fuggire con l’aiuto di un tonno.

Pinocchio è cambiato dopo tutti gli errori commessi e promette, questa volta credendoci davvero, che aiuterà Geppetto a curarsi. Non solo, decide di iniziare a studiare. Quando scopre che la Fata Turchina sta male ed è in ospedale va a trovarla. Qui le dà le sue monete, dandole conferma che finalmente è cambiato. Così Pinocchio diventa un bambino.

Questa storia rappresenta un grande insegnamento per i bambini e non solo. Anche gli adulti possono imparare da questo, iniziando a dare più importanza ai gesti di coloro che ci vogliono veramente bene e fanno dei sacrifici per noi. Inoltre, la storia di Pinocchio insegna che dagli errori si impara e che la bontà ripaga sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *