19 Maggio 2024
Film e Serie TVStorie vere

Barracuda Queens: storia vera, come finisce e stagione 2

Da lunedì 5 giugno 2023 è disponibile su Netflix Barracuda Queens. Si tratta di una serie TV svedese basata su una storia vera. La trama ruota intorno a un gruppo di ragazze che decidono di ribellarsi commettendo delle rapine. In questo modo, le protagoniste iniziano a provare emozioni forti che le portano a non riuscire più a lasciare questa vita. Le quattro si ritrovano a mettere in atto dei pericolosi piani tenendo gli abbonati di Netflix incollati al piccolo schermo. Ma vediamo ora insieme come finisce Barracuda Queens, qual è la vera storia e cosa si sa sulla seconda stagione.

Barracuda Queens: la trama della serie di Netflix

La serie TV Barracuda Queens su Netflix vede protagonista un gruppo di amiche che iniziano a rapinare delle ville. Inizialmente il loro scopo è quello di trovare delle ricchezze, ma poi si lasciano prendere dalla mano e iniziano ad amare il brivido. Gli episodi sono ambientati nei primi anni ’90. Queste quattro amiche si fanno chiamare le Barracuda Queens e danno inizio alla loro attività criminale quando spendono tutti i loro soldi durante una festa in spiaggia. Così decidono di trovare il denaro rapinando una villa. La prima esperienza genera loro dei brividi ed emozioni positive, al punto che decidono di continuare a rapinare i ricchi nella notte. Di giorno, invece, appaiono come comuni ragazze.

Barracuda Queens storia vera: cos’è successo nella realtà

barracuda queens storia vera
Netflix

Barracuda Queens è ispirata a una storia vera, ovvero a fatti reali veramente accaduto in Svezia negli anni ’90. Gli scrittori della serie hanno ammesso di aver comunque aggiunto alcuni dettagli che non sono realmente accaduti. Nonostante questo, hanno tentato di mantenersi il più possibile vicini alla realtà. La storia vera racconta che le rapine sono avvenute in un ricco quartiere. Innanzitutto è bene precisare che il vero gruppo è divenuto noto come Lega Lidingo ed era composto solo da uomini. Questi mettevano in atto le loro rapine nella zona di Djursholm, esattamente dove vivono le ragazze di Barracuda Queens.

Mentre nella serie le protagoniste si ritrovano a compiere la prima rapina per pagare il debito in un hotel e per non far scoprire nulla ai loro genitori sulle pazze spese, nella realtà pare non sia andata così. Infatti, non ci sono prove che Lega Lidingo abbia iniziato le rapine per questo motivo. Non si sa, inoltre, se gli uomini di questo gruppo fossero benestanti oppure no. Nella serie Barracuda Queens tutte le ragazze, tranne Mia, provengono da ambienti benestanti. Come Amina Khalil nella serie, anche gli uomini di Lidingo avevano gusto per l’arte. Per questo motivo, la storia vera racconta che hanno rubato vari oggetti di valore per venderli al mercato nero, oltre che denaro.

Infatti, pare prendessero di mira proprio le case dove avrebbero trovato oggetti d’arte. Il gruppo ha rubato a persone note e influenti del posto, cosa che ha dimostrato quanto fossero sicuri di loro stessi. Nel frattempo, però, hanno lasciato delle tracce come se volessero prendere in giro la polizia. Un altro dettaglio da sapere è che Margareta e Carl Johan sono personaggi inventati. Al contrario anche nella vita reale il gruppo di ladri lasciavano bicchieri di Champagne ovunque nelle case rapinate. Com’è finita questa storia su cui si basa Barracuda Queens? Ci sono stati degli arresti, dei sospettati e anche dei condannati in tribunale. Le rapine poi si sono a un certo fermate. Ma la polizia non ha mai scoperto quante persone facevano parte del gruppo Lidingo. Per questo si pensa che alcuni suoi membri siano ancora in libertà.

Come finisce Barracuda Queens? La spiegazione del finale

Nel finale di Barracuda Queens la mamma di Lollo, Margareta, viene a sapere che le ragazze sono coinvolte in qualcosa di illegale. Fino a quel momento molti avevano già parlato di varie rapine che stavano avvenendo sul posto. Durante la cena di famiglia, la donna nota che Lollo e Carl-Johan stanno litigando. Prima di affrontare sua figlia, si mette alla guida della Rolls Royce e scopre che non appartiene a Carl Johan. Ha la conferma quando Lollo viene interrogata dalla polizia perché sta guidando un’auto che sarebbe stata rubata. Margareta non vuole credere che le ragazze stiano commettendo queste rapine. Nonostante questo, diventa consapevole che presto avrebbe dovuto accettare questa realtà per salvarle dalla prigione.

barracuda queens storia vera
Netflix

Nel corso dell’ultimo episodio di Barracuda Queens Margareta affronta Carl-Johan, dicendole di sapere tutto. Insieme spostano dal fienile gli oggetti rubati in un altro posto, così la polizia non riesce a trovare alcuna prova. Ebbene alla fine le ragazze riescono a salvarsi. Infatti, la prima stagione di Barracuta Queens finisce con la polizia convinta ormai che le ragazze siano innocenti. Questo perché sono persone provenienti da famiglie benestanti e non avrebbero avuto alcun motivo per abbandonare la loro vita privilegiata per dedicarsi a delle rapine.

Barracuta Queens 2 si farà? Cosa si sa sulla seconda stagione

Per il momento non è ancora arrivata alcuna conferma su Barracuta Queens 2. Dunque, non si sa se la serie TV svedese sarà rinnovata per una seconda stagione. Netflix valuterà anche questa volta le visualizzazioni ottenute con i primi episodi e poi deciderà se passare al rinnovo oppure no. Per quanto accade nel finale sembra che i creatori abbiano l’intenzione di andare avanti con la trama, mostrandoci ancora le ragazze preparare i loro piani. Inoltre, bisogn ancora scoprire come Margareta affronta le ragazze quando torna a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *